Secondo Oro all’Italia nel Medagliere delle Olimpiadi di Tokyo: lo portano a casa con una vittoria da urlo Federica Cesarini e Valentina Rodini nel canottaggio. Una conquista negli ultimi metri, davanti alla Francia e all’Olanda. La coppia del doppio di pesi leggeri segue la medaglia d’Oro nel primo giorno dei Giochi nel taekwondo di Vito Dell’Aquila. E permette all’Italia di compiere un consistente salto in alto nel medagliere: dal 15esimo posto di ieri al 10imo di oggi. Un primo gradino del podio che ci voleva, che dà fiducia e respiro alla delegazione italiana. A penalizzare gli Azzurri nella griglia era stata proprio un unico oro su 18 medaglie.

Altro capolavoro intanto in vasca. L’impresa, al limite del miracoloso, è di Gregorio Paltrinieri: il nuotatore ha conquistato la medaglia d’argento negli 800 stile libero. Miracoloso perché Paltrinieri ha superato da poco la mononucleosi che aveva compromesso da poco la sua preparazione e quindi le sue prestazioni. Altro bronzo arriva intanto nel canottaggio del doppio pesi leggeri uomini con l’equipaggio composto da Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta, arrivati dietro Irlanda e Germania.

 

Le prime pagine però sono per loro: per Rodini e Cesarini che con il secondo oro della competizione hanno ridato slancio e vigore all’Italia. Sul bacino del Sea Forest Waterway hanno fatto la gara della vita: 6′ 47” 54, davanti di 0,14″ alla Francia e di 0, 49″ all’Olanda. Il successo è storico perché il primo del canottaggio femminile all’Olimpiade, 21 anni dopo il trionfo del quattro di coppia a Sydney 2000. Decisivo nella vittoria il rush finale. “Adesso posso dire di essere in pace, questa medaglia arriva come una liberazione”, ha commentato Cesarini. Hanno 26 e 25 anni, di Cremona e di Cittiglio. Laureate entrambe: in marketing e in Scienze Politiche. La loro vittoria è aria fresca per tutta la delegazione italiana

 

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.