È diventato l’epicentro delle attenzioni dei media di tutto il mondo. Lo sguardo di televisioni, giornali e semplici cittadini è rivolto al castello di Balmoral, in Scozia, dove la regina Elisabetta II è sotto stretto controllo medico per le sue condizioni mediche definite “preoccupanti” in una nota ufficiale diramata oggi da Buckingham Palace.

Due giorni fa proprio nel castello situato nell’Aberdeenshire, residenza estiva della Famiglia Reale, era stata ricevuta la nuova premier Liz Truss, nominata dalla sovrana britannica nella dimora scozzese. Le prime preoccupazione per le condizioni di salute di Elisabetta II, 96 anni, era emerse già mercoledì, quando la regina era stata costretta ad annullare un incontro virtuale pianificato con i ministri più anziani, dopo che i suoi medici le avevano consigliato di riposarsi.

Dove si trova e quanto dista da Londra

Il castello di Balmoral si trova nell’Aberdeenshire e fa parte del piccolo villaggio di Crathie. Tradizionalmente molti degli impiegati del villaggio vivevano proprio nella piccola comunità che si trova sulla riva nord del fiume Dee.

Il castello, che ovviamente costituisce anche la principale attrazione turistica e motore economico della zona e conta di circa 85mila visitatori ogni anno, dista circa 800 chilometri da Londra.

La residenza estiva e la storia

Balmoral non è da ritenersi una “residenza reale” per la regina Elisabetta II. Per tutta la vita la sovrana e il duca di Edimburgo ne hanno fatto uso come residenza estiva privata, permettendo nei mesi primaverili ed estivi (ma non dal 31 luglio ad inizio settembre, quando Famiglia Reale è presente), di essere aperto e visitabile dal pubblico.

L’unica residenza reale in Scozia è infatti il Palazzo di Holyroodhouse a Edimburgo. Se la regina dovesse morire a Balmoral, dove ora si trova, si procederà per le esequie di Stato con il rituale scozzese. Il corpo di Elisabetta dovrà rimanere proprio a Holyroodhouse, a Edimburgo, da lì la bara verrà poi trasferita nella Cattedrale di Sant’Egidio e successivamente il viaggio in treno sul British Royal Train verso Londra.

L’uso del castello come residenza estiva è datato 1848, quando qui venne per la prima volta a trascorrere le vacanze la regina Vittoria con il principe Alberto. Per questo venne iniziata la progettazione di una ristrutturazione imponente, con la pietra di fondazione posta dalla regina Vittoria in persona il 28 settembre 1853 e che ancora oggi si può trovare sul muro della facciata occidentale del castello.

Gli interni e il parco

Il castello occupa una superficie totale di 20mila ettari di terre, una residenza composta da 52 stanze. Per occuparsi della tenuta estiva della Famiglia Reale vi lavorano a tempo pieno 50 persone, mentre altre 50-100 persone sono assunte part-time per occuparsi dei campi coltivati e degli allevamenti. Balmoral è infatti diventato essenziale per la guardia della fauna locale, in particolare dei cervi rossi.

Redazione