Una giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’ come responsabile delle comunicazione del neo ministro della Giustizia Marta Cartabia. La scelta dell’ex presidente della Corte Costituzionale è ricaduta su  Raffaella Calandra, inviata di Radio 24-Il Sole 24 Ore: 44enne di origini sannite, da da 20 anni lavora per il Gruppo 24 ore nella redazione centrale di Milano.

Calandra è stata vicedirettrice della scuola di giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università Statale di Milano e dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. 

Nei prossimi giorni, aggiunge l’agenzia Ansa, si completerà la squadra dei più stretti collaboratori del nuovo Guardasigilli.

Una scelta che non arriva per caso: Calandra ha trattato in molte occasioni casi di malagiustizia, in particolare con “Storiacce” su Radio24.

GLI ALTRI – In attesa dei sottosegretari, la composizione dei “comunicatori” dei ministri si sta evolvendo guardando molto alle donne. Oltre alla Cartabia, anche il presidente del Consiglio Mario Draghi si è affidato ad una donna, Paola Ansuini, 33 anni in Bankitalia e dal 2013 responsabile della comunicazione. 

Patrizio Bianchi, neo ministro dell’Istruzione, ha scelto di affidarsi a Chiara Muzzi come portavoce, mentre Renato Brunetta, tornato a guidare la Pubblica amministrazione, si è affidato a Manuela Perrone, giornalista de Il Sole 24 ore.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia