Il medico Wu Lien-teh è il protagonista del doodle di Google di oggi, quello di mercoledì 10 marzo 2021, come sempre in apertura della homepage del motore di ricerca. Il medico è diventato celebre per aver promosso l’utilizzo delle mascherine chirurgiche per combattere un’epidemia di peste polmonare in Manciuria all’inizio del Novecento. L’omaggio di Google in occasione del giorno del suo compleanno.

Wu Lien-tech nacque infatti a Penang, in Malaysia, il 10 marzo 1879. I genitori erano di origine cinese. Studiò in Inghilterra, all’Università di Cambridge. Lavorò in Europa ma dopo qualche anno tornò in Asia. Prima in Malaysia e poi in Cina, dove nel 1908 divenne vice-direttore della scuola militare di medicina dell’Impero Cinese.

Nel 1910 fu mandato in Manciura, una regione nel nord-est del continente asiatico, a cavallo tra Cina e Russia. Una misteriosa malattia si stava diffondendo: circa 60mila le vittime in due anni. Una peste polmonare. Dopo aver studiato il morbo, Wu Lien-teh sviluppò una mascherina chirurgica, in cotone idrofilo, che preveniva la trasmissione per via aerea. La promozione del dispositivo fu tra le principali armi che portarono a debellare l’epidemia.

Proprio per i suoi studi e la sua attività di contrasto alla peste in Manciuria, divenne la prima personalità malese a essere candidata al Premio Nobel per la Medicina, nel 1935. Il medico fondò anche la prima associazione medica non governativa nel 1915 in Cina. Morì a Penang, sua città natale, dove si era ritirato negli ultimi anni di vita, il 21 gennaio 1960.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.