Lo scandalo sollevato dal Riformista dei due milioni di euro che Davide Casaleggio avrebbe ricevuto tra il 2017 e il 2020 dalla multinazionale Philip Morris in cambio di una tassazione agevolata a beneficio dell’industria del tabacco, ha spinto anche il programma le Iene a indagare sul caso. Nel servizio di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti, il giornalista ha inseguito Davide Casaleggio fino alla sede della Casaleggio Associati per fare la seguente domanda: “Alla somma di 50.000 euro al mese, ogni mese, per tre anni consecutivi, cosa ha fatto la Casaleggio Associati per Philip Morris Italia?”

Infastidito dalle domande del giornalista Casaleggio ha eluso la risposta ed è fuggito invitandolo a contattare l’Ufficio stampa. “La risposta, a mezzo comunicato, è arrivata oggi alle 15.5: cinque ore dopo che Casaleggio aveva già attaccato il nostro programma sulla sua pagina Facebook”, spiega il sito Mediaset del programma televisivo.

Il comunicato della Casaleggio elude completamente la domanda per “la policy aziendale Casaleggio Associati non parla dei propri clienti come non entra nel merito delle attività di consulenza che vengono svolte”. “Sorprendente – si fa notare dal programma – il fatto che Casaleggio sembra non voler cogliere l’ambiguità della sovrapposizione tra il suo ruolo di imprenditore e quello di presidente dell’Associazione Rousseau. Con gli inevitabili risvolti in termini di maggiore attenzione alla sua figura; e al merito delle sue iniziative economiche.

‘Le Iene’ sottolineano anche come “uno dei volti più noti di un movimento politico oggi al governo; un partito che mette in cima ai propri valori quello della trasparenza, si senta disturbato per la semplice domanda di un giornalista. Questo lascia senza parole”.

“Ieri ho ricevuto la visita delle Iene che si sono intrufolate nel cortile privato dell’ufficio…”. Cominciava così il post con cui Davide Casaleggio su Facebook si è lamentato del comportamento degli inviati del programma Mediaset”. Il figlio di Gian Roberto accusa: “Mi avevano già contattato sabato e avevo dato disponibilità a un’intervista chiedendo loro di rivolgersi all’ufficio stampa per un appuntamento”, scrive Casaleggio, prendendosela con il “metodo Iene”. Casaleggio poi ha dichiarato la sua intenzione di querelare tutti.