Uno schiaffo in pieno volto alla sindaca uscente di Roma Virginia Raggi. E arriva proprio dal leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte. L’ex premier tende la mano a Roberto Gualtieri, il dem che dovrà sfidarsi al ballottaggio con il candidato di centrodestra Enrico Michetti il 17 e 18 ottobre.

“A Roma situazione singolare”

Gualtieri è un persona di valore, ha la possibilità di far bene“, è l’endorsement di Conte, che lascia sbigottita la prima cittadina di Roma, che non vuole guardare al Pd. Una frase che apre una voragine dove finiscono i voti degli spaesati elettori 5S. Conte vuole evitare di affondare e pensa che ancorarsi al centrosinistra sia l’unica soluzione plausibile. Una decisione che porta ai ferri corti Raggi e l’avvocato pugliese.

Il punto, su cui il leader dei 5S non fa sconti, è la priorità di non allearsi con il centrodestra. Questione di incompatibilità, ribadisce.

E interpellato sul mancato accordo tra Pd e M5s prima delle amministrative e in vista del ballottaggio, l’ex premier riconosce che la situazione di Roma “è assolutamente singolare“. E poi spiega: “Abbiamo un sindaco uscente Virginia Raggi che aveva le carte in regole per chiedere agli elettori un secondo mandato. È stata sotto attacco per cinque anni. Il Pd non ha ritenuto di aderire a questa nostra proposta, ne ha voluto formulare una concorrente. Ma non possiamo adesso far finta di nulla, ma non possiamo misurare sul ballottaggio lo stato di salute del dialogo fra Pd e M5s, perché è una situazione molto particolare“, ha aggiunto Conte.

Raggi incontra Michetti

Ma la sindaca uscente ha avvisato il capo politico del suo partito di allontanare l’idea di apparentamenti e alleanze, pena la sua pubblica sconfessione e annessa dichiarazione pro-Michetti, con cui stamattina ha avuto un incontro di oltre un’ora al Campidoglio. Il faccia a faccia tra i due è stata l’occasione per parlare del rilancio delle periferie, della candidatura della Capitale a Expo 2030, del Piano per la mobilità sostenibile ma anche del lavoro con un focus su Alitalia, e della lotta alla criminalità. Il candidato del centrodestra fa sapere che è stato un incontro “istituzionale, cordiale e collaborativo”, dove la sindaca Raggi ha illustrato le sue priorità e i progetti messi in campo in cinque anni di consiliatura.

Raggi è ancora al lavoro per la città. E sembra non voglia allontanarsi da un ruolo politico. “Nelle prossime settimane va formalizzata la candidatura e c’è un team già a lavoro su questo“, ha detto Raggi. La sindaca, che per quanto emerso finora dovrebbe sedere tra gli scranni dell’opposizione in Assemblea capitolina, ha assicurato supporto al prossimo sindaco sui temi fondamentali. “Ho assicurato la disponibilità a collaborare su questi temi” e “mi sembra che l’avvocato Michetti abbia recepito le esigenze, poi lo vedremo all’opera“. Raggi ribadito che lunedì ci sarà un incontro con il candidato del centrosinistra Gualtieri. “Il sindaco uscente deve raccontare quanto fatto“, ha concluso Raggi.

 

 

 

 

 

Andrea Lagatta