Crescono per il quinto giorno di fila i contagi in Italia anche se nelle ultime 24 ore sono stati analizzati ben 77.096 tamponi rispetto ai 53.243 del giorno precedente. Oggi sono 223 i nuovi casi di coronavirus, di cui 115 in Lombardia, per un totale di 241.184 persone colpite da Covid-19 dall’inizio dell’epidemia. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

In calo i decessi: 15 contro i 30 di ieri, con il totale delle vittime che raggiunge quota 34.833. I guariti in 24 ore sono 384 (ieri 366), per un totale di 191.467. Per effetto di questi dati, scende di altre 176 unita’ il numero dei malati attuali in Italia, che sono ora 14.884 (non succedeva dal 13 marzo). Rallenta il calo dei ricoveri rispetto alla media degli ultimi giorni: solo 7 posti letto in meno in regime ordinario (i ricoverati sono ora 956), mentre le terapie intensive calano di 3 unita’ e sono in tutto 79. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.849, 166 in meno rispetto a ieri.

LOMBARDIA – Oggi in Lombardia sono stati registrati 115 positivi al coronavirus, di cui 35 a seguito di test sierologici e 34 ‘debolmente positivi’, e 4 morti. Dall’inizio dell’epidemia i morti sono 16.675. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.758 tamponi (totale 1.064.173), i guariti/dimessi sono stati 261 (67.871 in totale, 65.548 guariti e 2.323 dimessi). Questi i dati giornalieri sull’epidemia di coronavirus, diffusi dalla Regione Lombardia. Ieri, a fronte di 9.440 tamponi, c’erano stati 98 positivi e 21 morti

FOCOLAIO IN TOSCANA – Il ‘cluster’ è stato scoperto con il tracciamento dei contatti, effettuato da parte dei servizi territoriali dell’Asl Toscana centro, a partire dai primi due casi che si sono evidenziati l’1 luglio nello stesso comune. Sono quindi stati scoperti col tampone ulteriori sette casi, di cui cinque asintomatici e due pauci-sintomatici, per un totale, considerando i primi due positivi collegati, di sei asintomatici e tre pauci sintomatici. Le 9 persone risultate positive, la maggior parte delle quali in età adulta giovanile, farebbero parte di due nuclei familiari, ora sottoposti a isolamento e, in parte, separati e destinati a un albergo sanitario. CRO NG01 fbg/mad 031728 LUG 20