Continua a calare la curva della pandemia da coronavirus in Italia. Sono 1.325 i nuovi positivi e 37 i morti riportati nel bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute. I contagiati dall’esplosione della pandemia salgono a 4.249.755 in totale, le vittime per le complicanze dell’infezione a 127.190.

I positivi ieri erano stati 1.400, i morti 52. Il tasso di positività è rimasto stabile allo 0,7%. Il totale dei positivi è stato calcolato su un totale di 200.315 tamponi tra antigenici e molecolari. Ieri erano stati tremila in più. Si allenta ancora la pressione sulle strutture sanitarie: le terapie intensive sono 27 in meno (ieri -33) con 15 ingressi del giorno, e scendono a 444, mentre i ricoveri ordinari sono 176 in meno (ieri -269), 2.888 in totale. Sono 4.533 i guariti nelle ultime 24 ore in Italia, 4.023.957 da inizio pandemia.

Sono 98.608 i malati Covid ancora attivi in Italia. Con i dati di oggi (-3.247), la voce scende dunque sotto quota centomila per la prima volta dal 15 ottobre 2020, durante quella che era stata definita seconda ondata. Il 22 novembre il picco con 805mila malati casi attivi. Il picco registrato in primavera aveva invece registrato oltre 560mila attualmente positivi. L’estate scorsa, durante una fase di recessione dell’epidemia, il dato era sceso fino a 12 mila malati ancora attivi.

La regione con più casi odierni è la Lombardia, 232. Seguono Sicilia, 228, Campania, 131, Lazio, 119, e Puglia, 90. Continua intanto la campagna vaccinale con oltre 44 milioni e 22mila somministrazioni, per un totale di oltre 14 milioni e 810mila persone che hanno completato il ciclo, il 27,31% della popolazione over 12.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.