“Diversi vaccini sono nella fase tre dei trial clinici e tutti speriamo che siano efficaci per aiutare a prevenire l’infezione” da coronavirus, “ma non c’è bacchetta magica al momento, e potrebbe non esserci mai”. Così il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa in cui ha sottolineato che in tre mesi il numero di casi nel mondo è più che quintuplicato arrivando a 17,5 milioni e quello dei morti è triplicato a oltre 680mila.

“Sappiamo dagli studi sierologici che la maggior parte delle persone rimane suscettibile a questo virus, anche in aree che hanno subito gravi focolai. Durante la scorsa settimana abbiamo visto diversi paesi che sembravano aver superato il peggio ora affrontare nuovi picchi di casi. Tuttavia, abbiamo anche visto come alcuni paesi o aree che hanno avuto un numero elevato di casi stanno ora controllando l’epidemia. Non è facile, ovviamente. Ma se ci impegnamo tutti non è mai troppo tardi, il virus può essere sconfitto”. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra, citando Martin Luther King: “Come ci ha insegnato” il leader del movimento per i diritti civili degli afroamericani, “è sempre il momento giusto per fare la cosa giusta. Non è mai troppo tardi per adottare un approccio globale contro il virus”, ha assicurato. E la cosa giusta, ha ricordato, è seguire le misure efficaci contro il virus. Se i leader politici “lavorano intensamente con la popolazione, questa malattia può essere messa sotto controllo. Impariamo ogni giorno cose nuove su questo virus e sono lieto che il mondo abbia compiuto progressi nell’individuare i trattamenti che possono aiutare le persone con le forme più gravi di Covid-19 a guarire”, ha detto il Dg.

E annuncia che una missione dell’Oms in Cina ha concluso il lavoro preparatorio di ricerca sull’origine del Covid-19. “Cominceranno a Wuhan gli studi epidemiologici per identificare la potenziale fonte di contagio dei primi casi”. “Indossando una mascherina mandiamo un messaggio potente alle persone che ci circondano e cioe’ che siamo uniti” in questa battaglia contro il coronavirus. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sulla pandemia di Covid-19 “Oltre all’igienizzante per le mani – ha raccontato – porto sempre con me una mascherina e la indosso quando mi trovo in posti affollati”.