Sono 21.932 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Il dato nel bollettino quotidiano del del ministero della Salute. Ieri i positivi erano stati 23.649. Sono invece 481 le vittime in un giorno, mentre giovedì erano state 501. Il tasso di positività resta stabile al 6,6%.

In totale i casi dall’esplosione dell’epidemia sono 3.629.000, i morti 110.328. Gli attualmente positivi sono 565.295 (1.816 in più rispetto a ieri), i guariti e dimessi 2.953.377 (più 19.620), in isolamento domiciliare ci sono 532.887 persone (2.038 in più).

Nelle ultime ore sono stati 331.154 i tamponi molecolari e antigenici processati. Giovedì i test erano stati 356.085, quindi 25 mila in più. La Regione con più casi giornalieri è la Lombardia (+3.941), seguita da Campania (+2.057), Puglia (+2.044), Piemonte (+1.942), Lazio (+1.918) e Emilia Romagna (+1.830).

“Nell’ultimo periodo la curva epidemica inizia a decrescere ma si tratta di una decrescita molto lenta”, ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa organizzata dal ministero della Salute sull’analisi dei dati del monitoraggio settimanale della Cabina di Regia. In crescita i ricoveri. I dati di saturazione delle terapie intensive al 41%. L’indice di contagio Rt scende a 0,98 sotto la soglia d’allarme di 1, la scorsa settimana era a da 1,08. L’incidenza si attesta a 232 casi ogni 100mila abitanti contro i 240 della scorsa settimana.

Il Ministro della Salute Roberto Speranza dovrebbe firmare in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore dopo i tre giorni di area rossa nazionale previsti per il 3, il 4 e il 5 Aprile. A partire da martedì 6 Aprile le regioni Marche e Veneto e la Provincia Autonoma di Trento passano in area Arancione.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.