Mai così alto il numero di pazienti dimessi e guariti. E’ quanto emerge nel bollettino del 21 aprile sull’emergenza coronavirus diffuso sul sito della Protezione Civile. Per il secondo giorno di fila diminuiscono i malati in Italia. I casi attuali presenti sul territorio nazionale scende di 528 unità è passa dai 108.237 ai 107.709 di oggi.
Su 52.126 tamponi analizzati sono stati registrati 2.729 nuovi casi. Le vittime, purtroppo continuano a mantenersi alte. Nelle ultime 24 ore sono 534 per un totale di 24.648 dall’inizio della pandemia in Italia.
Tra gli attualmente positivi 2.471 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 102 pazienti rispetto a ieri. Sono invece 24.134 le persone ricoverate con sintomi, con un decremento di 772 pazienti rispetto a ieri. In isolamento domiciliare con sintomi o sintomi lievi ci sono 81.104 persone, pari al 75% degli attualmente positivi.

Aumento vertiginosamente anche il numero complessivo dei dimessi e guariti che sale a 51.600, con un incremento record di 2.723 persone rispetto a ieri.

I DATI REGIONE PER REGIONE – Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 33.978 in Lombardia, 13.244 in Emilia-Romagna, 14.811 in Piemonte, 10.077 in Veneto, 6.622 in Toscana, 3.463 in Liguria, 3.218 nelle Marche, 4.402 nel Lazio, 2.946 in Campania, 1.909 nella Provincia autonoma di Trento, 2.812 in Puglia, 1.322 in Friuli Venezia Giulia, 2.259 in Sicilia, 2.067 in Abruzzo, 1.536 nella Provincia autonoma di Bolzano, 407 in Umbria, 837 in Sardegna, 819 in Calabria, 522 in Valle d’Aosta, 245 in Basilicata e 213 in Molise.