Il primo gennaio in Italia c’erano 141.262 nuovi contagiati. Poi con il Capodanno nel mezzo per due giorni sono diminuiti a 61.046 del 2 gennaio e 133 decessi e 68.052 del 3 gennaio con 140 decessi. L’impennata è ricominciata di pari passo con l’aumento dei tamponi il 4 gennaio con 170.844 nuovi casi e un’impennata di 259 decessi. Per il secondo giorno consecutivo l’Italia batte il record dei contagi. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 189.109 casi. Il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 nel nostro Paese sale così ad almeno (compresi guariti e morti) 6.756.035 dall’inizio dell’epidemia. I decessi comunicati oggi sono 231 contro i 259 di ieri, per un totale di 138.276 vittime da febbraio 2020. Le persone attualmente positive sono 1421.117. I guariti complessivamente sono 5.196.642, 33.037 quelli usciti oggi dall’incubo del Covid.

Sono 1.094.255 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 1.228.410. Il tasso di positività è al 17,3% , ieri era al 13,9%. Sempre in aumento i ricoveri: le terapie intensive sono 36 in più (ieri +41) con 132 ingressi del giorno, e salgono a 1.428, mentre i ricoveri ordinari sono 452 in più (ieri +579), 13.364 in totale.

La regione con il maggior numero di casi oggi si conferma la Lombardia, con 51.587, davanti a Campania (16.972), Toscana (16.957), Piemonte (16.937) e Veneto (16.871). Il totale dei casi da inizio pandemia sale così a 6.756.035. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 33.037 (ieri 30.333), per un totale di 5.196.642, mentre gli attualmente positivi crescono di 155.820 unità (ieri 140.245) arrivando al picco di 1.421.117, di cui 1.406.325 in isolamento domiciliare.

Le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia sono 112.850.467. È quanto emerge dal “report vaccini” aggiornato alle 7.06 di oggi. Il totale con almeno una dose è pari a 48.136.636 (89,13% della popolazione over 12), il numero di persone che hanno completato il ciclo vaccinale si attesta a 46.484.456 (86,07% degli over 12) mentre il totale dose addizionale/richiamo («booster») si attesta a 20.977.634 (il 67,6% della popolazione potenzialmente oggetto). Per quanto riguarda la platea 5-11 anni, sono 401.532 i bimbi con almeno una dose (10,9 %).

I casi regione per regione

391.445 in Lombardia
136.723 in Veneto
133.132 in Toscana
122.563 in Campania
121.821 in Emilia Romagna
117.863 nel Lazio
110.934 in Piemonte
67.198 in Sicilia
41.162 in Puglia
33.315 in Abruzzo
30.584 in Umbria
23.032 in Friuli Venezia Giulia
21.440 in Calabria
15.047 in Liguria
13.338 a Trento
11.318 in Sardegna
9.028 nelle Marche
7.417 in Basilicata
7.266 a Bolzano
3.653 in Valle d’Aosta
2.838 in Molise

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.