È iniziato lo scrutinio del voto in Puglia. Dalle 15 i seggi sono chiusi e inizia lo spoglio. L’affluenza in Puglia per le Regionali si è attestata al 56,43%. La provincia con la maggiore partecipazione è stata quella della Bat (59.95%), segue Lecce (58,12%), quindi Bari (56,88%), Taranto (55,75%), Brindisi (54,79%) e Foggia (52,77%). Per il referendum, invece, ha votato il 61,91% degli aventi diritto. Lo spoglio procederà prima con le schede del referendum costituzionale, poi quelle delle elezioni regionali e infine, martedì 22 settembre, si comincerà lo scrutinio per le comunali.

I Candidati –  La partita in Puglia è a 8. Oltre alla ‘rossa’ Toscana, sarà proprio la Puglia la regione sorvegliata speciale della tornata elettorale del 20 e 21 settembre. Imposto nelle primarie del centrosinistra, Emiliano in queste elezioni non potrà contare sul sostegno di Italia Viva e +Europa, che andranno per conto proprio sostenendo Ivan Scalfarotto come loro candidato. Il governatore uscente Michele Emiliano è in corsa per un secondo mandato, dopo che a inizio gennaio si è largamente imposto nelle primarie del centrosinistra.  Michele Emiliano si attestò nettamente con il 70% dei voti superando gli sfidanti Fabiano Amati (14,3%), Elena Gentile (12,1%) e Leonardo Palmisano (3,1%). Il Presidente in queste elezioni non potrà contare sul sostegno di Italia Viva e +Europa, che andranno per conto proprio sostenendo Ivan Scalfarotto come loro candidato. Il centrodestra, ha scelto di puntare sull’ex governatore Raffaele Fitto, che alla fine ha ottenuto il via libera da parte della Lega. Secondo i sondaggi la partita potrebbe giocarsi in un testa a testa Tra Fitto e Emiliano.  C’è poi il Movimento 5 Stelle che alle ultime politiche in Regione ha fatto il pieno di voti e parlamentari: il popolo dei grillini ha scelto per la corsa in regione Antonella Laricchia, con l’ipotesi di un accordo con il centrosinistra che alla fine è tramontata. Oltre ai già menzionati ci saranno: Andrea D’Agosto (Riconquistare l’Italia); Mario Conca (Cittadini pugliesi); Nicola Cesaria (Rifondazione/PCI) e Pierfranco Bruni (Fiamma Tricolore).

Le votazioni – Le procedure di voto si sono svolte regolarmente. A Taranto uno degli scrutatori della sezione 69 allestita nella scuola “Volta” aveva qualche linea di febbre e non si è potuto presentare al seggio. Sono subito scattate le procedure anti contagio e la sanificazione. A scopo precauzionale tutti i componenti del seggio sono stati posti in isolamento volontario mentre lo scrutinatore è stato sottoposto a tampone. Presidente, segretario di seggio e gli scrutinatori sono stati tutti sostituiti e la sezione è stata trasferita in un’altra aula. Le operazioni nella sezione 69 hanno ripreso alle 11:30.

Exit poll e proiezioni – Secondo le tendenze annunciate da La7 è testa a testa tra Fitto e Emiliano. Per la Rai il testa a testa tra i due sarebbe tra il 39% e il 43% precisamente, un testa a testa all’ultimo voto.

In base agli instant poll di Quorum/Youtrend per Sky Tg24, in Puglia il candidato del centrosinistra Michele Emiliano è al 36-40%, Raffaele Fitto del centrodestra è fra 36-40%, la candidata del M5s Antonella Laricchia è al 15-19%, Ivan Scalfarotto di Italia viva è fra il 2-4%.

In base alla proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, alle regionali in Puglia Michele Emiliano (centrosinistra) è al 46%, Raffaele Fitto (centrodestra) e’ al 40,1%, Antonella Laricchia (M5S) è al 10,4% e Ivan Scalfarotto è all’1,8%. La copertura del campione è del 6%. Per SWG per La7 Emiliano si attesta al 46,8%, Fitto al 38% Laricchia 10,80% e Sscalfarotto 2,30%.

In base alla seconda proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai, alle regionali in Puglia Michele Emiliano (centrosinistra) è al 47%, Raffaele Fitto (centrodestra) è al 39,1%, Antonella Laricchia (M5S) è al 10,4% e Ivan Scalfarotto è al 2,2%. La copertura del campione è del 14%. Un risultato confermato dalla seconda proiezione di SWG sul 10% dei voti: Michele Emiliano resta in testa con il 46,10% e stacca di 9 punti Raffaele Fitto con il 37,70%. Seguono in coda Antonella Laricchia all’ 11,90% e Ivan Scalfarotto al 2,00%. Tra le liste a sostegno di Emiliano spicca il contributo del PD con il 17,30%, ma le liste liste che sostengono i candidati-presidenti, in Puglia quelle per Michele Emiliano, insieme superano il Pd. In particolare, complessivamente arrivano a quota 27,3% (‘Con Emiliano’ al 6,6%, ‘Popolari con Emiliano’ 5,1%, ‘Emiliano sindaco di Puglia 3%, altre liste al 12,6) rispetto al 17,3% dei Democratici. La copertura e’ del 10% del campione. Per Fitto, Fratelli d’Italia è al 10,70%, Lega al 10,30, Forza Italia 8,90%, La Puglia Domani 8,70 e Nuovo Psi-Udc 1,40%.

La terza proiezione SGW sul 30% dei votanti continua a confermare il distacco di 9 punti con Emiliano al 46,60% e Fitto al 37.40%. Antonella Laricchia sale al 12,10 % e Scalfarotto al 1,70%. “Fitto ha fatto campagna elettorale corretta. Ho avuto paura di perdere, avevo un avversario valido e bravo, gli faccio congratulazioni perchè si è battuto benissimo”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, raggiungendo il comitato elettorale dove è stato accolto e applaudito come vincitore.

In aggiornamento