Un nuovo comitato elettorale di Roberto Gualtieri è stato inaugurato oggi pomeriggio a Portonaccio. Un grande open space con cartelloni, un palco per gli interventi e gli uffici per le riunioni al primo piano. Ad accogliere il candidato sindaco del Partito Democratico c’erano circa 300 persone. Tra il pubblico anche il presidente della Regione Lazio ed ex segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti, che ha sottolineato: “Oggi è una data importante e da qui a ottobre sarà la casa dei romani e delle romane che vogliono cambiare la città: mettiamocela tutta.”

GUALTIERI: “SIAMO E SAREMO UNA SQUADRA”

Il candidato sindaco, durante l’inaugurazione della sede del comitato elettorale, ha invitato tutti gli elettori del Pd, e non solo, a fare “una campagna elettorale insieme”, annunciando che verranno fatte “delle liste aperte, chiedendo ad ogni cittadino di dare il proprio contributo: costituiamo i comitati in ogni quartiere e siamo aperti ed inclusivi”. Il Comitato, nelle sue intenzioni, sarà “una casa aperta a tutti”, perché Roma, per diventare una grande capitale europea, ha bisogno dell’aiuto dei romani. Noi siamo e saremo una squadra, una grande coalizione unita, aperta e inclusiva. Questo è il metodo che utilizzeremo dalla campagna alla sfida del governo della città” ha sottolineato Gualtieri. Il candidato sindaco si è detto “fiducioso” che la città possa cambiare: “Siamo umiliati ed offesi – ha chiarito – per doverci occupare in questa campagna elettorale di cose che in altre città sono scontate ma qui no, come la gestione dei rifiuti o il taglio dell’erba nei prati. Roma ha diritto ad altro: ad una visione, ad un futuro”. Aggiungendo: “Serve una città che include e che non lascia indietro nessuno.L’ex ministro dell’Economia del Governo Conte bis ha inoltre sottolineato che sarà “un sindaco ambientalista”: “Dobbiamo valorizzare la nostra agricoltura ed il fatto che questa è la città più verde d’Europa: l’ambiente sarà al centro di tutti i nostri progetti”. Ma non solo: un altro obiettivo è fare della Capitale “la città della cultura e della ricerca”, ha concluso.

ZINGARETTI: “UNA BATTAGLIA PER RISOLVERE I PROBLEMI DI ROMA”

Combatteremo perché amiamo Roma ed io ci sarò non al 100 per cento ma al mille”. Lo ha affermato Nicola Zingaretti, intervenuto durante l’evento. “Abbiamo la certezza che i problemi di Roma si possono risolvere e siamo stanchi della città delle emergenze”, ha spiegato, ricordando che “c’è un solo candidato che può garantire il cambio di amministrazione e che la città non cada in mano alle destre ed è Roberto Gualtieri. Roma ha bisogno di tante idee e partecipazione”.  Per poi aggiungere: La battaglia per Roberto è la battaglia per risolvere i problemi della città, unire il nostro campo e dare speranza alla Capitale”. Un’intenzione ribadita anche su un post pubblicato su Facebook: “Roma merita di più. Uniti ce la facciamo”.

La Regione dimostra che a Roma si può governare bene: siamo i migliori sui vaccini ed i peggiori sui rifiuti e trasporti. Vogliamo cambiare la città e sappiamo che possiamo cambiarla” ha dichiarato inoltre Gualtieri, evidenziando che “Roma è stata amministrata male e deve cambiare. La maggioranza della sindaca Raggi che perde pezzi è il risultato di questo fallimento”. 

Mariangela Celiberti