Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di assumerne una pasticca al giorno, dietro consiglio del suo medico, per prevenire il coronavirus. Si tratta dell’idrossiclorochina, farmaco anti malarico, usato per trattare malattie autoimmuni come lupus e artrite reumatoide, la cui sperimentazione sui pazienti affetti da Covid è stata autorizzata dall’Aifa.

L’interesse per questo farmaco è cresciuto dopo che, soprattutto in Francia, nella clinica Méditerranée Infection University Hospital Institute di Marsiglia diretta dal virologo Didier Raoult, si è visto che, se combinata con l’azitromicina aiuta a ridurre l’infezione nel corpo. Una sperimentazione che ha dato esito positivo nel 75% dei casi testati.

Dopo le dichiarazioni del presidente americano, si teme ora che in tanti proveranno ad emulare le azioni del tycoon, assumendo un farmaco che può però avere serie controindicazioni, fibrillazione ventricolare e scompenso cardiaco, soprattutto in soggetti più deboli.

Non è stato ancora provato che l’idrossiclorochina sia efficace contro il coronavirus “, ha detto il dottor Mike Ryan dell’Oms nel consueto briefing sul Covid-19. E ha avvisato: “Ci sono invece diversi studi che mettono in guardia sugli effetti collaterali”.