Le fiamme si sono propagate fin dalla tarda mattinata di giovedì 22 luglio. I residenti di Ponte di Nona e Colle degli Abeti, nella zona Est della Capitale, hanno dovuto affrontare una giornata segnata dal fumo e dal timore che l’incendio, di vaste dimensioni e alimentato dal vento, potesse mettere in pericolo le lproprie case.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti con 9 squadre e mezzi aerei per riuscire a domare il rogo, che ha coinvolto anche un’ autorimessa e due abitazioni, soccorrendo due persone. Per ore fiamme altissime e il fumo nero hanno interessato la zona, arrivando fino a Castelverde tra la paura e la rabbia dei cittadini, che da tempo denunciano il degrado delle aree verdi, tra sterpaglie e rifiuti.

Le testimonianze dei cittadini

I residenti hanno seguito da vicino gli interventi dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile, che sono stati aiutati dagli stessi abitanti con secchi d’acqua. Ad andare a fuoco le aree verdi tra via Piero Corti, via Liberti, via Saliola, via delle Cerquete, via Chiodelli e via Don Tonino Bello. “Mia madre ha spento il fuoco davanti alla sua villetta con una pompa. Le fiamme erano più alte del cancello” racconta un cittadino. “Questi incendi sono sempre più frequenti ma soprattutto prevedibili, visto il degrado in cui versano i parchi, le rotatorie e le cosiddette aree verdi piene di sterpaglie rifiuti e vegetazione secca” sottolinea una residente di Ponte di Nona. E c’è chi, purtroppo, ha trovato la propria auto distrutta, a causa di un incendio “ampiamente preannunciato visto lo stato di abbandono della strada sottostante, fatta ma mai aperta o curata, comprensiva di una discarica abusiva mia bonificata che tuttora brucia” sottolinea il proprietario.

Una giornata da incubo in cui l’aria è stata irrespirabile per ore, in un quartiere che in molti denunciano essere ormai “abbandonato a se stesso”. Oggi le immagini di Ponte di Nona restituiscono un paesaggio desolante di campi bruciati.

Gli incendi a Roma

Nella giornata di ieri 22 luglio altri incendi hanno interessato la città. Un rogo è scoppiato tra il viadotto Gronchi e il viadotto Saragat, zona Fidene- Serpentara. Oltre all’incendio a Ponte di Nona, sempre nel quadrante Nord-est le fiamme sono arrivate anche a Casal Monastero, in via Sant’Alessandro.

Redazione