I cinghiali fanno paura anche ai vip. Gli animali selvatici continuano a pascolare indisturbati nelle vie, nei parchi ma soprattutto nei cassonetti stracolmi di Roma, e le segnalazioni dei cittadini si moltiplicano sia di giorno sia di notte. L’ultimo protagonista di un incontro molto ravvicinato è Massimo Lopez, che sui social network ha raccontato in un video la disavventura.

L’attore romano ha raccontato di essere stato aggredito mentre stava portando la spazzatura ai cassonetti. “Ieri sera sono stato inseguito da un cinghiale sotto casa – ha raccontato in una video confessione pubblicata sul suo profilo Instagram – Sono andato a buttare l’immondizia al cassonetto e il cinghiale mi puntava e si è messo a correre verso di me perché avevo il sacchetto in mano. Sono scappato e ho lanciato il sacchetto nel cassonetto, ma non entrava perché strabordava di rifiuti che stanno lì da settimane”.

Lo scarica barile tra Raggi e Zingaretti sta esasperando i romani e protraendo una situazione, quella dei cumuli di spazzatura per le vie romane, ormai tristemente nota, che porta come conseguenza diretta il proliferare degli animali selvatici. “C’è cattivo odore, rifiuti ovunque. Ovvio che ci sono i cinghiali”, ha detto esasperato Massimo Lopez. “Le miei sono parole al vento”, ha ironizzato con amarezza l’attore, sottolineando come, nell’ultimo anno, non sia stato fatto nulla per trovare una soluzione.

Lopez ha puntato il dito contro gli organi competenti che latitano: “Aggressioni a signore che escono dal supermercato con la spesa. Bambini con panini in mano attaccati dai gabbiani diventati come avvoltoi. Dove finiremo? Non ce la possiamo prendere certamente con gli animali, ma ce la dobbiamo prendere con quelle bestie che non si occupano di risolvere questo problema, che è grave”.

Durante il suo lungo sfogo social, Lopez ha suggerito di recintare i parchi e controllare la riproduzione dei cinghiali con la sterilizzandoli per evitare la definitiva invasione della città. Poi si è lasciato andare all’ultimo sarcastico sfogo: “Le tasse intanto si pagano, sempre. Non so se questo paese rimarrà in balia degli eventi. Poi non ci lamentiamo che dal pipistrello arriva il virus. Qui ci sarà di peggio. Cinghiali, topi, gabbiani. Arriveranno anche i dinosauri e i lupi alle porte di Roma, è uno schifo”. Le parole dell’attore hanno inevitabilmente acceso la discussione sul web. Il video ha ricevuto centinaia di commenti di cittadini romani esasperati da una situazione che sembra essere fuori controllo.

 

Redazione