“Una persona può risultare positiva al virus per molte settimane, ma questo non significa che sia contagiosa così a lungo. Il virus può essere trasmesso fino al nono giorno ma le persone sono più infette quando sviluppano i sintomi e per primi 5-8 giorni”. A dirlo è Maria Van Kerkhove, epidemiologa e responsabile tecnico per l’emergenza Coronavirus dell’Organizzazione mondiale della sanità. “La mascherina sul volto da sola non basta, da sola non è sufficiente a proteggere dalla diffusione del Coronavirus. Mascherina, distanziamento e lavarsi le mani sono la ricetta vincente”, ha aggiunto. “Questo virus opera in cluster. Si amplifica in ambienti specifici in cui le persone entrano in stretto contatto tra loro. Se non si prendono le dovute precauzioni il virus sfrutterà questa opportunità per diffondersi”.

Intanto l’Italia è alle prese con la riapertura delle scuole e l’organizzazione di una nuova normalità.”Il numero dei tamponi sta crescendo sempre di più, si potrà arrivare a 300mila tamponi al giorno, forse anche qualcosa di più, ma non è un numero che serve oggi, servirà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”. Così il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Radio anch’io su Rai Radio1.

Il viceministro commenta anche lo scarso successo del download dell’app Immuni: “Speriamo di poter raddoppiare il numero e arrivare almeno a 10 milioni.”. Al momento Immuni è stata scaricata solo dal 14% degli italiani. “Immuni rappresenta la libertà di non dover andare in quarantena o dover fare il tampone se non c’è stato un contatto stretto”, ha rimarcato.