I Maneskin trionfano anche agli Mtv European Music Awards (Ema): non bastavano il Festival di Sanremo, l’Eurovision, il record di streaming, il featuring con Iggy Pop, la fortunata tournée negli Stati Uniti, il live da apripista ai Rolling Stones, le storiche ospitate negli States. Evidentemente no: la band romana – prima buskers quindi concorrenti del talent show X Factor – non si ferma più.

I Maneskin hanno vinto agli Mtv European Music Awards il premio per la migliore rock band. Ormai sono un fenomeno mondiale: non era mai successo che artisti italiani trionfassero nelle categorie internazionali nella storia degli Ema. “Siamo molto felici che il nostro messaggio sia uscito dalla nicchia e sia arrivato a tantissime persone. Il bello della musica e del nostro lavoro è riuscire a coinvolgere il pubblico e creare una corrispondenza con lui”.

A Budapest, a contendere il titolo, c’erano band del calibro di Coldplay, Foo Fighters, Imagine Dragons, Kings of Leon, e The Killers. Essendo coinvolte anche band statunitensi, quello vinto dalla band romana equivale dunque a un premio di caratura mondiale. I quattro – il frontman dei Maneskin Damiano, la bassista Victoria, il chitarrista Thomas e il batterista Ethan – hanno infiammato il pubblico della nuovissima Papp László Budapest Sportarén con il loro ultimo singolo Mammamia.

Sul palco si sono presentati vestiti in nero e oro, con il frontman Damiano in slip di pelle luccicanti, stivali e reggicalze. L’evento si è svolto in un paese come l’Ungheria nel mirino della comunità internazionale per il mancato rispetto dei diritti della comunità Lgbt+. E i Maneskin, come spesso quasi sempre fanno, e come avevano fatto anche in Polonia, non hanno mancato di lanciare il loro messaggio: “Quest’anno, in particolare, bisogna andar fieri del nostro paese per i risultati raggiunti non solo da noi, ma da tanti sportivi e da personalità della cultura. Peccato per i diritti civili, dove continuiamo a rimanere indietro e invece per noi sarebbe stata la vittoria più importante. Siamo sempre schierati da quella parte sia sul palco che nella vita privata”.

Quanto alla gara, ad ottenere il maggior numero di premi con quattro riconoscimenti tra cui “Best Pop”, “Best K-Pop”, “Best Group” (battendo anche i Maneskin) e “Biggest Fans” è stata la band sudcoreana BTS. Lil Nas X è stato premiato per il “Miglior video” con “Montero (Call Me By Your Name)”, mentre Nicki Minaj ha vinto il premio “Best Hip-Hop”. Il “Best Italian Act” è andato, invece, al rapper Aka 7even che l’ha spuntata su Caparezza, Madame, Rkomi e proprio i Maneskin.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.