“Abbiamo installato nuove telecamere vicino al campo rom di Castel Romano per contrastare il fenomeno dei roghi tossici”, parola di Virginia Raggi.

La sindaca di Roma, sul suo profilo Facebook, ha comunicato nella giornata di oggi la misura dell’amministrazione capitolina per mettere in sicurezza l’area, dove è stata recentemente conclusa l’operazione di sgombero del campo rom “La Monachina”.

La prima cittadina della Capitale spiega come funziona il sistema. “Questi impianti consentono di individuare eventuali fonti di calore fino ad una distanza di 400 metri grazie a uno speciale sistema a infrarossi collegato H24 alla Sala Sistema Roma, gestita dagli agenti della Polizia Locale”, scrive Raggi nel post sul social network.

E prosegue sottolineando gli interventi di questi anni, finalizzati a garantire maggiore sicurezza ai cittadini. “È la risposta che diamo ai cittadini per garantire maggiore controllo e sicurezza. È un’azione che chiaramente va di pari passo con il lavoro per superare e chiudere definitivamente i campi rom presenti a Roma. Voglio ricordare che proprio per quanto riguarda il campo di Castel Romano, a marzo scorso abbiamo sgomberato l’Area F e in questi anni abbiamo chiuso i campi di Schiavonetti, Camping River, Foro Italico e Monachina”, ha concluso Raggi.

Serena Console