Risultati in controtendenza rispetto ai sondaggi realizzati questa settimana dagli altri istituti di ricerca. Sono quelli evidenziati da Index durante la trasmissione di La7 Piazza Pulita, andata in onda giovedì 6 febbraio. Per Index infatti gli effetti del voto in Emilia Romagna non premiano ai livelli attesi il Partito Democratico, con la Lega di Matteo Salvini nuovamente in crescita così come Italia Viva di Matteo Renzi, che sale sulla scia della battaglia sulla prescrizione.

LE INTENZIONI DI VOTO PER I BIG – Come detto non c’è l’effetto Emilia Romagna per i Dem. La Lega infatti ha un lieve rimbalzo (+0,1%) e sale al 31,5%. Il Partito Democratico sale solo dello 0,2% e non riesce a portare a quota 20, restando ancorato al 19,2%. Male ancora il Movimento 5 Stelle, che perde lo 0,2% e viene stimato al 15,2%. Index in controtendenza anche sul dato di Fratelli d’Italia: il partito della Meloni viene dato in lieve calo nelle intenzioni di voto (-0,1%) all’11,1%, fermando la sua corsa per il ‘podio’.

GLI ALTRI PARTITI – Tra i partiti sotto la doppia cifra va registrato l’ennesimo segno meno per Forza Italia, al 5,9% (-0,1%), mentre Italia Viva di Matteo Renzi guadagna lo 0,2% nell’ultima settimana e si porta al 4,2%, forte delle aspre polemiche che la vedono protagonista sul tema della prescrizione.

Tra gli altri partiti si registrano solo lievi spostamenti nei voti: 3,3% dei consensi per la Sinistra, Azione di Carlo Calenda al 2,2%, i Verdi e +Europa al 2%, Cambiamo di Giovanni Toti allo 0.9%.