Padre e figlio ricoverati in prognosi riservata dopo un grave incidente avvenuto il 6 gennaio a Napoli. Secondo la ricostruzione degli agenti della sezione Infortunistica Stradale della polizia municipale, guidati dal Capitano Antonio Muriano, e dei colleghi dell’Unità Operativa di Fuorigrotta, guidati dal capitano Bernardino Maccione, i fatti sono avvenuti in viale Kennedy, nel quartiere Fuorigrotta, poco dopo le 13, quando la Fiat 500 a bordo della quale viaggiavano un 21enne e un 60enne, entrambi residenti nel quartiere flegreo, nell’effettuare un sorpasso procedendo in direzione Bagnoli ha prima urtato la Seat che si accingeva a superare poi è finita nella corsia opposta scontrandosi frontalmente con una Opel Astra alla cui guida c’era un uomo di 34 anni.

Lo schianto è stato violento tanto da richiedere l’intervento dei vigili del fuoco per estrare padre e figlio dalla vettura. Il genitore è stato ricoverato all’ospedale San Paolo: è in prognosi riservata e ha subito l’asportazione della milza.

Il figlio è stato invece ricoverato al Cardarelli: anche lui è in prognosi riservata. Nessuna grave conseguenza per il conducente della Opel Astra.

Le due vetture coinvolte nel sinistro sono state sequestrate dalla polizia municipale mentre le persone coinvolte sono state sottoposte agli accertamenti di rito (esami tossicologici e alcolemici). Non è stato ancora appurato chi tra padre e figlio fosse alla guida della vettura.

 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.