Rimossa a Little Italy la statua di Cristoforo Colombo. È successo a New Haven, nel Connecticut. È solo l’ultimo capitolo della guerra delle statue esplosa negli Stati Uniti, e poi allargatasi in tutto il mondo, dopo la morte del 46enne afroamericano George Floyd. I monumenti vengono attaccati in quanto celebrerebbero personaggi razzisti o colonialisti.

Il sindaco di New Haven Justin Eliker aveva annunciato qualche giorno fa di aver raggiunto un accordo sulla rimozione con la comunità italo-americana della città. Il monumento si trovava nel Wooster Square Park, al centro di Little Italy di New Haven.

In quella che è stata definita la “guerra delle statue” altri monumenti dedicati a Cristoforo Colombo erano stati vandalizzati. Una è stata rovesciata a St. Paul, in Minnesota; un’altra demolita e gettata in un lago a Richmond, in Virginia; altre due vandalizzate e imbrattate e Miami e Boston.

A statue of Christopher Columbus is removed from Wooster Square Park in New Haven, Conn., Wednesday, June 24, 2020. (Peter Hvizdak/Hearst Connecticut Media via AP)

Redazione