E’ Vera Gedroits la protagonista del doodle di Google di oggi, lunedì 19 aprile. Una dedica alla dottoressa in medicina pioniera nell’applicazione della tecnica della laparotomia. Gedroits è stata infatti la prima donna chirurgo in Russia e tra le prime nel mondo. Nel giorno del suo 151esimo compleanno, Google ha deciso di ricordare la dottoressa in quanto salvatrice di innumerevoli vite grazie alle sue innovazioni portate nella chirurgia militare durante la guerra.

Nata nel 1870 a Kiev in Ucraina, a quei tempi parte dell’Impero Russo, trascorre nell’attuale capitale dell’Ucraina la sua vita fino all’età adolescenziale, quando lascia Kiev per trasferirsi in Svizzera, dove appunto studiò medicina. Nel 1904, quando scoppiò la guerra russo-giapponese, Gedroits non ci pensò due volte a prestare servizio come volontaria su un treno ospedaliero della Croce Rossa, dove grazie alle sue conoscenze innovative per l’epoca salvò la vita a innumerevoli militari.

Vera eseguiva la tecnica della laparotomia ai soldati rimasti feriti sui fronti di battaglia. Finita la guerra, diventò il medico personale per la famiglia reale russa e nel 1929 divenne professoressa in chirurgia presso l’Università di Kiev.

Gedroits deve la sua notorietà anche ai numerosi testi letterari scritti con lo pseudonimo Sergei Gedroits, uno dei suoi fratelli, che perse la vita da molto giovane. Una delle sue pubblicazioni più famose è  Life, il libro di memorie del 1931 nel quale ha raccontato la storia del suo viaggio personale che l’ha portata al servizio in prima linea durante la guerra del 1904. Gedroits non fece mai ritorno in Svizzera ma morì a causa di un tumore nel 1932 a Kiev, dove tutt’oggi è seppellita.

Laureata in relazioni internazionali e politica globale al The American University of Rome nel 2018 con un master in Sistemi e tecnologie Elettroniche per la sicurezza la difesa e l'intelligence all'Università degli studi di roma "Tor Vergata". Appassionata di politica internazionale e tecnologia