L’ex direttore di Repubblica Carlo Verdelli, cacciato in malo modo dal quotidiano di Largo Fochetti con la nuova gestione targata Elkann, torna al Corriere della Sera. Nel gruppo Rcs Verdelli aveva già ricoperto importanti ruoli, prima come vice direttore di Corriere della Sera e direttore di Sette e, successivamente, in qualità di direttore de La Gazzetta dello Sport.

Dal primo giugno prossimo è atteso quindi il suo ritorno come editorialista. “Un caloroso bentornato a Carlo – afferma Luciano Fontana, direttore di Corriere della Sera – Un giornalista di grandissimo valore, e un amico, che siamo felici di poter nuovamente avere tra le nostre firme certi che, come già avvenuto in passato, saprà arricchire con importanti editoriali e contributi originali le nostre pagine”.

“Il Corriere della Sera – aggiunge Urbano Cairo, presidente di Cairo Communication e di RCS MediaGroup – da sempre si è distinto per la sua capacità di essere espressione dei più grandi giornalisti del Paese, come è Carlo Verdelli, al quale vanno il mio benvenuto e gli auguri di buon lavoro”.

L’addio di Verdelli a Repubblica, con la cacciata del 23 aprile scorso nel giorno del tweetstorming in favore del giornalista per le minacce subite da gruppi di estrema destra, aveva provocato un polverone e diverse fuoriuscite dal quotidiano. Uscite di scena che avevano visto coinvolte firme storiche come Enrico Deaglio, Pino Corrias e Gad Lerner, passato a Il Fatto Quotidiano.