La rivelazione è arrivata nel mezzo del punto stampa dopo il colloquio col presidente Sergio Mattarella per le consultazioni. Matteo Renzi e Giuseppe Conte si sono sentiti al telefono “nel pomeriggio”, una discussione nel corso della quale Renzi avrebbe spiegato all’avvocato pugliese che “Italia Viva non ha problemi caratteriali e personali” con l’ex premier.

Una telefonata, partita da Palazzo Chigi, che potrebbe invertire il corso della crisi, anche senza per ora non si vedono schiarite all’orizzonte, col leader di Italia Viva che ha ‘chiesto’ di affidare ad una figura istituzionale, in pole il presidente della Camera Roberto Fico, un mandato esploratorio. 

Il confronto tra il premier dimissionario e il leader di Italia Viva, secondo quanto riporta un retroscena del Corriere della Sera, sarebbe stato tutt’altro che diplomatico. Renzi nel corso della telefonata, durata circa mezz’ora e avvenuta poco prima dell’arrivo al Quirinale del leader di IV, avrebbe rinfacciato a Conte la gestione “scandalosa” della maggioranza nella ricerca dei singoli parlamentari per sostituire quelli di Italia Viva.

Sempre il Corriere sottolinea come dopo la telefonata filtrerebbe da Palazzo Chigi un “sottile refolo di speranza”.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.