Sono 953 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, in calo rispetto ai 1.210 di ieri secondo i dati odierni forniti del ministero della Salute nel consueto bollettino sull’epidemia, che vede salire a 260.298 i casi totali. Diminuiscono anche i morti che passano dai sette di ieri ai quattro di oggi (35.441 deceduti dall’inizio dell’epidemia) ma calano drasticamente i tamponi: nelle ultime 24 ore sono 45.914 quelli processati a fronte dei 67.371 di ieri e degli oltre 77mila di sabato, col totale dall’inizio del monitoraggio salito a 8.053.551 su 4.773.326 casi testati.

Diminuiscono di quattro unità rispetto a ieri i ricoveri nei reparti di terapia intensiva, dove attualmente ci sono 65 pazienti, mentre aumentano i ricoverati con sintomi che sono 74 in più per un totale di 1.045, così come i pazienti in isolamento domiciliare, 18.085 rispetto ai 17.368 di ieri. Gli attualmente positivi sono quindi 19.195, aumentando di 757 persone.

I guariti sono 192 (ieri erano 267) per un totale di 205.662 dimessi/guariti.

Sono tre le regioni in cui non si registrano nuovi casi nelle ultime 24 ore (Basilicata, Molise e Valle d’Aosta), mentre il record di contagi è stato segnalato in Lazio (146), seguito da Emilia Romagna, Veneto e Campania (116), Lombardia (110) e Sardegna (91).

Dei 260.298 casi totali 227.128 sono stati identificati dal sospetto diagnostico e 33.170 identificati da attività di screening. La Regione Sicilia ha comunicato che dei 65 nuovi casi positivi, 58 sono immigrati ospiti dell’hotspot di Lampedusa.