I numeri del contagio finalmente diminuiscono per il per il primo giorno. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 108.304  (ieri sono stati 219.441). Il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 nel nostro Paese sale così ad almeno 7.083.769 dall’inizio dell’epidemia (compresi guariti e morti). I decessi comunicati oggi sono 223 contro i 198 di ieri, per un totale di 138.697 vittime da febbraio 2020. Le persone attualmente positive sono 1.674.071.

Sono 492.172 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 1.138.310. Il tasso di positività è al 22% , ieri era al 19,2%. Secondo il report dell’Iss-Ministero della Salute, l’indice di contagio Rt sale a 1,43 dal valore di 1,18 della settimana precedente.

In forte aumento il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (309.903 vs 124.707 della settimana precedente)” si legge nel rapporto. Ed è in aumento anche “la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (50% contro il 48%) e la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (34% contro il 31%)”.

Sempre in aumento i ricoveri: le persone ricoverate nelle terapie intensive sono 32 in più (ieri +39) con 120 ingressi del giorno, e salgono a 1.499, mentre i ricoveri ordinari sono 764 in più (ieri +463), 14.591 in totale. Il totale dei casi da inizio pandemia sale così a 7.083.762. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 27.582 (ieri 46.770), per un totale di 5.270.994, mentre gli attualmente positivi crescono di 80.492 unità (ieri 172.462) arrivando al picco di 1.674.071, di cui 1.657.981 in isolamento domiciliare.

Il monitoraggio settimanale dell’Iss-Ministero della Salute ci dice che il tasso di occupazione di posti letto in area medica è al 21,6%, e in terapia intensiva al 15,4%. Le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia sono 113.857.687. È quanto emerge dal “report vaccini” aggiornato alle 6.16 di oggi. Il totale con almeno una dose è pari a 48.186.359 (89,22% della popolazione over 12), il numero di persone che hanno completato il ciclo vaccinale si attesta a 46.533.713 (86,16% degli over 12) mentre il totale dose addizionale/richiamo («booster») si attesta a 21.831.407 (il 70,42% della popolazione potenzialmente oggetto). Per quanto riguarda la platea 5-11 anni, sono 459.251 i bimbi con almeno una dose (12,56%).

Sono oltre due milioni (2.165.583) gli over 50 in Italia che non ancora ricevuto alcuna vaccinazione. In particolare nella fascia compresa tra i 50 e i 59 anni, i soggetti totalmente scoperti dal siero sono 993.463.

LE NUOVI REGIONI ‘GIALLE’ – Con i contagi che galoppano, quasi tutta Italia finisce in zona gialla. Abruzzo, Emilia-Romagna, Toscana e Valle d’Aosta, infatti, cambiano colore aggiungendosi alle 11 regioni e province autonome già in zona gialla.

I casi regione per regione

Lombardia: 1.451.531 + 18.667 casi (ieri +52.693)
Veneto: 611.124, + 6.846 casi (ieri +18.1291)
Campania: 664.276 + 9.739 casi (ieri +16.512)
Emilia-Romagna: 644.341, + 17.119 casi (ieri +38.528)
Lazio:583. 027+ 11.905 casi (ieri +14.055)
Piemonte: 568.566 , + 7.652 casi (ieri +14.103)
Toscana: 470.590, + 7.567 (ieri +17.286)
Sicilia: 423.976, + 9.248 (ieri +14.269)
Puglia: 339.499, + 5.581 casi (ieri 5.558)
Friuli-Venezia Giulia: 173.914, + 1.994 casi (ieri +4159)
Liguria:162.883, +1.946 casi (ieri +3.066 )
Marche: 156.202, + 1.033 casi (ieri +3.120)
Abruzzo: 130.440, + 1.540 casi (ieri +4.808)
Calabria : 123.202, + 1.469 casi (ieri +2.602)
P. A. Bolzano: 107.510, + 827 casi (ieri +1.592)
Umbria: 106.670, + 1.084 casi (ieri 3.206 )
Sardegna: 95.563, + 1.562 casi (ieri +1296)
P. A. Trento: 73.774, + 972 casi (ieri +2.596)
Basilicata: 41.484 , + 963 casi (ieri +1.005
Molise: 18.750, + 207casi (ieri +551)
Valle d’Aosta: 19.019, + 383 casi (ieri +551)

Avatar photo

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.