Un uomo di 43 anni è stato arrestato a Varcaturo, nel napoletano, per violenze in famiglia e atti persecutori nei confronti della moglie. A eseguire la misura i carabinieri della stazione di Varcaturo. L’uomo è già noto alle forze dell’ordine.

Secondo quanto emerso l’uomo avrebbe provocato nella moglie uno stato di ansia e paura da circa nove mesi. Il 43enne avrebbe creato un clima di terrore all’interno dell’ambiente domestico. In un’occasione avrebbe causato delle lesioni curate all’ospedale di Giugliano in Campania con un bastone di legno.

L’ultimo episodio di violenza risale a qualche sera fa. Il 43enne era tornato a casa dopo essersene andato per un paio di giorni. La moglie non voleva farlo entrare per paura e quindi il marito ha iniziato a urlare e a minacciarla fino all’arrivo dei carabinieri. La violenza sarebbe stata scatenata da video che la donna aveva postato sui social network. Nei video la moglie ballava con i figli.

L’accusato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale di Napoli, in attesa di giudizio.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.