Si chiama Kastellorizo, si trova in Grecia di fronte alla costa turca, ed è la prima isola totalmente covid-free: i suoi abitanti sono tutti vaccinati. Si tratta di una scelta precisa del Governo Greco che ha deciso di intensificare le vaccinazioni in tutte le isole più remote. Così tra gennaio e febbraio è stato somministrato a tutti il siero Pfizer, prima e seconda dose.

“Il mese di febbraio 2021 è stato un mese storico per gli abitanti di Kastellorizo. Domenica scorsa, 21 febbraio, sono stati tra le primissime popolazioni in Grecia a ricevere la seconda dose di Pfizer. Ciò significa che l’intera comunità di Kastellorizo è stata ora vaccinata contro il Covid 19”. Lo ha annunciato con orgoglio la newsletter Friends of Kastellorizo. L’isola è il set del film Mediterraneo: portò fortuna a Gabriele Salvadores che nel 1992 vinse l’oscar proprio con quella pellicola.

Il motivo della scelta del Governo ellenico sta nel timore che le isole più lontane potessero essere sopraffatte da gravi crisi Covid. I loro abitanti avrebbero trovato difficoltà a raggiungere i centri per curarsi. Come si legge sempre nella newsletter, “Kastellorizo, orgogliosa sentinella della Grecia, è stata scelta come parte di quel gruppo”.

Ma c’è un altro motivo che ha spinto il governo ellenico a scegliere la vaccinazione completa in alcune le 1500 e più isole del suo territorio. In vista della ripresa del turismo offrire zone Covid Free diventa uno straordinario valore aggiunto, motore di ripresa e di ricchezza. In Gran Bretagna, l’annuncio del premier Boris Johnson di una possibile riapertura ai viaggi dopo il 17 maggio ha portato a un boom di +630% di prenotazioni in più con la Spagna e la Grecia come mete preferite.

Dunque le piccole isole potranno garantire sicurezza anche per il turismo estivo. “La vaccinazione è fondamentale, specialmente per le piccole isole, che non hanno grandi ospedali – ha spiegato nei giorni scorsi all’agenzia Reuters Nikolaos Tachtzis, dirigente infermieristico che gestisce la campagna vaccinale a Kastellorizo – Così saremo protetti quando arriveranno i turisti”. Un settore che, nel suo complesso, vale il 20% del Pil ellenico.

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.