È morto a 83 anni Giuseppe Riccio, professore emerito di Procedura Penale dell’Università Federico II di Napoli e già membro del Consiglio Superiore della Magistratura. A riportare la notizia è il giornale Il Mattino. Cordoglio sui social network di tanti allievi di Riccio che a partire dagli anni ’80 era diventato un punto di riferimento della più grande università del Sud Italia.

Riccio era figlio di Stefano Riccio, onorevole e membro della Costituente oltre che professionista molto conosciuto a Napoli. Giuseppe Riccio aveva cominciato la sua carriera accademica all’Università di Fisciano, in provincia di Salerno, per poi spostarsi a Napoli. È stato presidente di una delle commissioni di Riforma del processo penale con il ministro della Giustizia, e attuale sindaco di Benevento Clemente Mastella.

Riccio soffriva di problemi cardiaci da tempo. Si è spento stanotte. “Sempre fiducioso. L’accademia, quella invidiosa, non ti amava. Gli studenti e noi allievi ti adoravamo. Non ti sei fermato mai nell’inseguire le tue passioni, nonostante il tuo corpo non riuscisse a star sempre dietro alla velocità della tua mente – ha scritto su Facebook il magistrato Nicola Russo – Giuseppe Riccio è stato la Procedura Penale a Napoli e uno dei suoi più illustri esponenti in Italia. Una voce forte e che si faceva sentire anche perché spesso era fuori dal coro”.

“Se n’è andato all’improvviso e senza che nulla ci preparasse al distacco ora un Maestro vero e raro – lo scrivo in tempi nei quali si abusa del titolo – non solo di diritto processuale penale, la materia in cui eccelse, studiandola e insegnandola a generazioni di studenti (molti dei quali rivestono oggi ruoli importanti) che lo ricordano con gratitudine e affetto per l’impronta ricevutane nella loro formazione”, ha scritto sui social l’avvocato Salvatore Prisco, ordinario di Istituzioni di Diritto  Pubblico.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.