Il primo italiano contagiato dalla variante Omicron del virus covid-19 è “soddisfatto di essermi vaccinato, perché il vaccino nel nostro caso ha funzionato in maniera egregia”. L’uomo, originario del casertano, ha parlato al giornale Radio Rai. “Considerati i sintomi blandi miei e della mia famiglia, che è stata contagiata e comprende persone tra gli 8 e gli 81 anni, posso dire che l’infezione si è manifestata solo in modo lieve”. Positivi infatti anche i suoceri, la moglie e i due figli minori dell’uomo. L’Asl di Caserta ha avviato il tracciamento dei contatti.

In quarantena le due classi della scuola elementare frequentate dai due figli e le loro insegnanti. Nessun positivo al momento. Altri tamponi verranno condotti domattina e processati. La quarantena durerà almeno un’altra settimana. “Vista la bassa carica virale e i lievi sintomi del paziente zero e l’assenza totale di sintomi negli altri risultati positivi in famiglia, questo ci fa capire come il vaccino sia fondamentale per evitate sintomatologie gravi”, ha osservato il direttore dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo. L’uomo non ha più sintomi, i familiari non li hanno mai avuti.

L’uomo era atterrato l’11 novembre scorso all’aeroporto di Roma Fiumicino in arrivo dal Mozambico. Prima di andare a Milano, per un controllo medico disposto dall’azienda per cui lavora, era rimasto tre giorni a casa nel casertano. Quindi si era sottoposto durante la visita al tampone che aveva dato esito positivo. È tornato a Caserta dove è rimasto in isolamento. Analisi in corso sui tamponi della moglie e dei suoceri del paziente “zero” per capire se anche nel loro caso si tratta di variante Omicron.

Casi della variante sono stati rilevati in Belgio, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Danimarca, oggi anche in Australia. Israele ha chiuso a tutti gli ingressi per due settimane. Stop, quindi, ai collegamenti dei 27 Stati Ue con 7 Paesi: Botswana, Swaziland, Lesotho, Mozambico, Namibia, Sudafrica, Zimbabwe. L’ordinanza del ministero della Salute italiano emessa venerdì scorso aveva imposto blocchi per sette Paesi africani. Attivati i test sui 133 passeggeri del volo proveniente dal Mozambico e atterrato a Fiumicino l’11 novembre scorso sul quale viaggiava l’ingegnere dell’Eni risultato positivo alla variante Omicron.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.