Il coronavirus ha portato via un’altra giovane mamma. Morena Di Rauso, 29enne di Sparanise, in provincia di Caserta, è morta di Covid-19 ieri mattina. A dare l’annuncio su Facebook è stato il sindaco del vicino comune di Calvi Risorta, Giovanni Lombardi, medico anestesista al Monaldi di Napoli. “La morte di una giovanissima madre che ha appena dato alla luce una piccola – scrive Lombardi – è qualcosa che la nostra mente non è in grado di accettare. Il Covid non fa distinzioni”.

La 29enne aveva partorito lo scorso 19 novembre all’ospedale San Rocco di Sessa Aurunca e in quella circostanza aveva scoperto di essere positiva al coronavirus. Trasferita al Covid Hospital di Maddaloni, le sue condizioni sono peggiorate con il passare delle settimane, fino al coma e al decesso.

La 29enne, che di professione faceva l’estetista, si era trasferita a La Spezia da qualche anno con il marito. E’ tornata in Campania per dare alla luce la sua piccola e avvicinarsi alla famiglia, così da avere un aiuto nei primi mesi dopo il parto.

La giovane donna non era vaccinata contro il Covid-19. Come molte neomamme, lo scorso febbraio, quando aveva scoperto di essere incinta, aveva deciso di aspettare ad immunizzarsi per il timore di fare male alla bimba che portava in grembo.

La scorsa primavera, infatti, diversi medici e ginecologi attendevano una decisione del ministero della Salute e non si pronunciavano con fermezza sulla vaccinazione per le donne in gravidanza.

Redazione