Una lunga storia fatta di gioie e momenti indimenticabili. Per celebrarla la Lazio ha presentato la mostra di maglie e cimeli “La Lazionale” per far rivivere ai tifosi giovani e non la storia della squadra e dei calciatori biancocelesti che hanno contribuito alla Nazionale italiana. Gli appassionati troveranno oggetti e memorabilia appartenuti ai più grandi laziali di sempre da Silvio Piola a Ciro Immobile, passando per tanti altri giocatori, come Giorgio Chinaglia, Pierluigi Casiraghi, Alessandro Nesta e i campioni del Mondo Angelo Peruzzi e Massimo Oddo. Una storia gloriosa, quella della Nazionale italiana, ma di cui non non tutti ne hanno una conoscenza approfondita, soprattutto con riguardo al contributo offerto dai calciatori laziali.

L’INIZIATIVA

Per questa ragione su iniziativa di Agostino Lattuille,  responsabile del sito www.maglielazio.it e membro del direttivo del Lazio Clan Latina: “È nata l’idea di creare questa mostra di cimeli e maglie”. – Ha raccontato – “Ci è venuto in mente in occasione anche degli Europei di calcio di mettere a disposizione dei laziali la mostra per far rivivere ai tifosi biancocelesti e non solo le gesta della Nazionale. La mostra sarà per lo più incentrata sulle grandi imprese degli azzurri quindi aperta a tutti, ma viste anche dall’ottica del laziale e dei giocatori che hanno vestito le due maglie. Per esempio non tutti sanno che Silvio Piola contribuì con 5 gol a far vincere il Mondiale del 1938. Verranno esposti cimeli e maglie, pannelli espositivi con foto  attraverso la storia scritta della Nazionale. Ci saranno inoltre anche schermi che proietteranno le gesta e le vittorie degli azzurri, ma ci si potrà riunire in sicurezza prenotando anche per vedere le partite dei prossimi Europei. Stiamo programmando anche altre date in altre città che comunicheremo prossimamente”.

LA MOSTRA AL CENTRO DI ROMA

I Laziali e non solo quindi, avranno la possibilità di poter toccare con mano il segno che tanti miti biancazzurri hanno lasciato indossando i colori della prima squadra della Capitale e su quelli azzurri della Nazionale italiana dal 2 al 4 luglio. La mostra, inaugurata a Latina il 16 giugno alla presenza di Vincenzo D’amico e di altre personalità del mondo della Lazio, ora debutterà a Roma. La suggestiva location scelta per l’esposizione si trova a tra Largo di Torre Argentina e il Pantheon, all’interno del Palazzo di Santa Chiara. Ospitata nella residenza che risale alla metà del ‘600, costruita dove in precedenza c’era una dimora di Domenicane e in una delle cui stanze nel 1380, morì Santa Caterina da Siena. Il palazzo è diventato un teatro nell’800 dove si sono alternati opere liriche di Rossini, Verdi e Bellini a la classica operetta romanesca. Il 19 Gennaio del 1879 per la prima volta vi viene rappresentata “Meo Petacca”, interpretata da Filippo Tamburri, il più importante attore dialettale dell’epoca.

Riccardo Annibali