Avevano già rapinato diverse farmacie e supermercati, armati e sempre con la stessa modalità d’azione, terrorizzando esercenti e clienti. A tradirli, nell’ultimo colpo sventato dalla Polizia, l’auto utilizzata per spostarsi: una Fiat Panda. Lunedì pomeriggio gli agenti sono così riusciti ad arrestare in flagranza un 52enne e di un 50enne, entrambi residenti sul litorale laziale. 

Le rapine

Gli investigatori erano sulle tracce dei due rapinatori già da tempo. Grazie anche alle riprese delle telecamere degli esercizi commerciali che erano stati presi di mira, nella zona di competenza del X distretto ‘Roma Lido’, erano riusciti a individuare l’auto con cui i due uomini si davano alla fuga. Dopo un’attenta attività di pedinamento, i poliziotti sono intervenuti proprio mentre tentavano l’ultimo colpo in una farmacia. In sosta davanti al negozio, in via Macchia Saponara, c’era proprio la Fiat Panda, con la targa posteriore coperta da una mascherina anti-Covid e all’interno uno dei due uomini in attesa del complice.  

I poliziotti hanno fatto irruzione all’interno della farmacia mentre il 52enne, armato di coltello, stava tentando di aprire la cassa minacciando i presenti. 

Durante la successiva perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto, a casa di uno dei due rapinatori, la stessa pistola calibro 7 utilizzata nella rapina del 16 dicembre scorso sempre in una farmacia: era custodita all’interno di una cassapanca nel salone.

Sono in corso ulteriori indagini. Infatti i due rapinatori potrebbero essere i responsabili di altre rapine commesse nel periodo natalizio.

Il precedente

L’arresto dei due rapinatori si aggiunge a un altro, eseguito alcuni mesi fa, che aveva consentito di assicurare alla giustizia altri due uomini, dediti sempre a colpire farmacie, luoghi considerati particolarmente sensibili in questo periodo di pandemia grazie agli ingenti incassi.

 

Redazione