In queste ultime ore, oltre ad aumentare i casi dei contagi da coronavirus soprattutto nelle zone del Nord Italia, aumenta anche la psicosi collettiva. Sono saliti già a quattro i morti dopo l’emergenza della propagazione del virus, causando l’aumento delle vie precauzionali alla diffusione di una pandemia. Tra queste c’è sicuramente la vendita di mascherine e amuchina, che ormai sono introvabili nella maggior parte delle farmacie e dei supermercati letteralmente saccheggiati. Chi non riesce a trovare questi beni, diventati ormai di prima necessità per molti, è sul web che va a cercare. Su Amazon i costi sono saliti alle stelle per le mascherine che vanno dai 7 euro l’una ai 106,99. Ma un pacco da 15 arriva a costare anche 300 euro. Prodotti che fino a poco tempo fa costavano pochi euro se non centesimi, oggi è un prodotto quasi di lusso.

MASCHERINE FATTE IN CASA – Sul web stanno iniziando a diffondersi i cosiddetti metodi ‘fai da te’. Il coronavirus è soltanto uno dei motivi per cui prendere spunto dal fare una mascherina in casa, visto che si può adattare in diverse situazioni e per molteplici motivi per la salvaguardia di se stessi e dell’altro. Anche se è bene precisare che le uniche mascherine che hanno una vera efficacia protettiva sono le ffp3, non riproducibili in casa ma fatte con materiali adeguati e personale esperto.

Come riportano alcuni siti e pagine social, per quanto riguarda le mascherine di stoffa quello che serve sono uno scampolo di stoffa, un righello, delle forbici, alcune spille, un elastico e una macchina per cucire. Prima di tutto vanno prese le misure, che deve essere di 18 x 36 cm. Bisogna prendere le misure su un foglio di carta, per poi appoggiarlo sulla stoffa e unire così con le spille. Basta ritagliare la stoffa seguendo le misure del foglio, piegarla e cucire le estremità. Dopo aver rigirato la stoffa cucita, basta piegare a 2 cm dal bordo la parte inferiore della mascherina e chiudere con le spille. Proseguire ripetendo l’operazione anche sugli altri lati con il ritaglio di due strisce di stoffa di 20 cm ciascuna. Infine cucire l’elastico sulla mascherina e le strisce di stoffa sull’elastico.