Potrebbe essere Mika il conduttore dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest. Che si terrà in Italia, dopo la vittoria della band romana Maneskin lo scorso maggio a Rotterdam. La rivelazione è arrivata in diretta a Radio Deejay durante la trasmissione Chiamate Roma Triuno Triuno. A darla Gabriele Corsi del Trio Medusa.

“Salutiamo Mika che sta conducendo X Factor e che sta per condurre l’Eurovision: ecco l’abbiamo detto”. Uno scoop buttato un po’ lì, anche con il solito fare burlesco del trio comico, e quindi tutto da confermare. Intanto la notizia sta facendo il giro del web. C’è molta attesa infatti intorno all’evento, l’evento musicale più grande d’Europa, che l’anno prossimo arriverà in Italia. Regola dell’Eurovision è che infatti a ospitare l’edizione successiva è il Paese degli artisti vincitori.

Corsi ha tra l’altro condotto lo scorso maggio la finale sulla Rai al fianco di Cristiano Malgioglio. Mika al momento è coach al talent show di Sky X Factor. Il cantante anglo-libanese, 10 album pubblicati, oltre a essere madre lingua inglese, ha dimestichezza con il mezzo televisivo. Ha condotto su Rai 2 uno show suo, Stasera casa Mika. Quindi avrebbe le carte in regola per la conduzione dell’evento. Il suo nome era stato fatto già a inizio agosto e il suo staff aveva prontamente smentito: “Voci prive di fondamento”.

Quello di Alessandro Cattelan è l’altro nome sempre caldo del quale si parla. I due tra l’altro sono amici, avendo lavorato insieme a X Factor prima dell’addio di Cattelan al talent show e a Sky. Il presentatore è reduce della sua prima esperienza in Rai da One man show con la trasmissione Da Grande, durante la quale si era di nuovo detto disponibile a presentare “il più grande evento mondiale dopo il Super Bowl”. Stefano Coletta, direttore di Rai1, aveva rilanciato: “Cattelan conduttore del Festival di Sanremo 2022? Lo vedo più adatto all’Eurovision o per il primo late show della rete ammiraglia”. E infatti a Sanremo ci sarà ancora una volta Amadeus, alla sua terza edizione consecutiva.

Ancora non è stata ufficializzata la città dove si potrebbe svolgere l’evento. Cinque le finaliste di 17 candidate: Milano (Forum di Assago e Palazzo delle Scintille), Pesaro (Vitrifrigo Arena), Rimini (RDS Stadium), Torino (Pala Alpitour) e Bologna (Unipol Arena). La decisione di Rai e Unione Europea di Radiodiffusione (Ebu) non è ancora arrivata.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.