Altro che patriottismo. Stavolta la voglia di conquista francese gli è costata cara. Qualche bicchiere di troppo, l’euforia di una calda serata primaverile e poi la bravata che gli è costata, dapprima una denuncia a piede libero, poi la proposta del daspo urbano. I protagonisti della vicenda sono tre cittadini francesi di età compresa tra i 20 e i 22 anni, nella Capitale per turismo: qualche sera fa, i giovani, evidentemente alticci, camminando tra i vicoli del centro storico, si sono ritrovati in piazza della Trinità dei Pellegrini, a due passi da Campo de’ Fiori, proprio di fronte alla caserma dei carabinieri Roma piazza Farnese.
I FATTI
Alla vista della bandiera italiana esposta all’ingresso della caserma, il 20enne, alzato in aria dagli altri connazionali, ha afferrato la bandiera e l’ha strappata. Immediato è stato l’intervento dei carabinieri che, vista la scena dall’interno, sono usciti bloccando i tre. Dopo la denuncia a piede libero con le accuse di vilipendio e danneggiamento alla bandiera, nei confronti dei cittadini francesi i Carabinieri hanno proposto l’irrogazione del Dacur meglio conosciuto come «daspo urbano», provvedimento con cui si vieta ai responsabili di accedere nelle aree urbane.

Sofia Unica