Simone Pillon è puntuale. Non c’è che dire: su questo non c’è dubbio, è puntuale. E quindi è arrivato, entrato a gamba tesa, anche sulla notizia di Drusilla Foer conduttrice al Festival di Sanremo per una sera. “Non si potrebbe avere tra i co-presentatori un normale papà (uno eh, non due)?”, ha postato il Senatore della Lega sui social invocando “specie in estinzione” e fantomatiche “quote”.

Nessuna sorpresa, insomma, da parte dell’Onorevole dalle posizioni ultra-cattoliche ed estremiste, e che su Twitter si presenta come “marito, padre di 3 figli, avvocato cassazionista, già presidente Forum Famiglie Umbria e cofondatore del Family Day”. Drusilla Foer invece è artista, cantante, attrice e pittrice. Sarà la prima conduttrice “en travesti” nella storia del del Festival della Canzone italiana al via il prossimo martedì 1 febbraio fino al 5 febbraio.

Foer è un personaggio simpatico, spiritoso e ironico creato da Gianluca Gori, fotografo toscano, e diventato estremamente popolare sul web. Dopo l’exploit in rete l’approdo anche al cinema e in televisione. Ha recitato nei film Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek e in Sempre più bello di Claudio Norza. È stata giudice alla trasmissione Strafactor ed editorialista a Matrix Chiambretti ospite fissa a CR4 – La Repubblica delle Donne e Ciao Maschio.

La sparata di Pillon non era neanche quotata, per dire. E infatti puntuale è arrivata. A difesa del maschio, della femmina, della famiglia, del padre, della vita a suo dire tradizionale. Il senatore ha postato su Facebook: “Com’era ampiamente prevedibile, al festival di Sanremo sempre più LGBT è stata assegnata la quota gender-inclusive già nella fase di scelta dei conduttori. Una domanda: ma sempre in rispetto delle quote, non si potrebbe avere tra i co-presentatori un normale papà (uno eh, non due), e magari di ispirazione conservatrice? Sarebbe un bel segnale, se non altro a tutela delle specie a rischio estinzione televisiva”.

Il “bel segnale” invocato da Pillon gli è valso, e anche questo accade puntualmente, la viralità, la tendenza sui social network e in particolare su Twitter. La partecipazione di Drussilla Foer – circa 165mila follower la seguono sui social – a Sanremo aveva generato fin dal suo annuncio curiosità tra chi non la conosceva ed entusiasmo tra chi la conosceva. Reazioni opposte a quelle scaturite dopo il post di Pillon insomma – qualcuno, per esempio, ha fatto notare al Senatore che il direttore artistico e conduttore Amadeus è sposato e ha due figli.