Simona Malpezzi, attuale sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, è stata eletta all’unanimità nuovo capogruppo del Pd al Senato durante l’assemblea dei senatori dem a Palazzo Madama. Malpezzi succede così ad Andrea Marcucci, l’ex renziano che su spinta del segretario Enrico Letta ha fatto un passo indietro consentendo così l’elezione da parte dei gruppi parlamentari di due capogruppo donna.

L’annuncio è arrivato con un tweet di Letta: “Simona Malpezzi è stata appena eletta capogruppo dei senatori Pd. Buon lavoro Simona! Grazie ad Andrea e a tutte le senatrici e i senatori del Pd. Al lavoro al servizio dell’Italia!”, ha scritto il neo segretario.

Eletti, sempre all’unanimità per alzata di mano, anche i membri del nuovo ufficio di presidenza: Alan Ferrari, vicepresidente vicario; Caterina Biti, vicepresidente; Franco Mirabelli, vicepresidente; Stefano Collina, tesoriere; Vincenzo D’Arienzo, segretario; Monica Cirinnà, segretario. Invitata permanente: Anna Rossomando, vicepresidente del Senato. Invitato: Andrea Marcucci, per transizione quale presidente uscente.

A dare il ‘benvenuto’ per l’incarico da capogruppo è stato proprio il suo predecessore Marcucci, che in conferenza stampa ha sottolineato che Malpezzi “è una donna ma è soprattutto capace. Ha maturato le esperienze necessarie per condurre adeguatamente un gruppo centrale per la politica italiana come è e come sarà il gruppo del Pd. Non sono d’accordo con chi sostiene che in quel posto ci debba andare una donna, chiunque sia – ha precisato Marcucci -. Abbiamo bisogno di qualità, di donne e uomini capaci”.

CHI È – Deputata e membro della commissione Istruzione nella scorsa legislatura, Malpezzi è passata al Senato nel 2018, elette nella circoscrizione della Lombardia, ottenendo l’incarico di sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento che ricopre tuttora, dopo aver giurato lo scorso 1 marzo per entrare nel governo Draghi. Aderì al Partito democratico nel 2009 “riconoscendo nel nuovo progetto politico la vera forza riformista di sinistra italiana”.

CAPOGRUPPO CAMERA LA PROSSIMA SETTIMANA – Risolta la ‘grana’ più grande, il voto per il capogruppo alla Camera secondo quanto apprende l’Ansa da fonti parlamentari Dem, è atteso la prossima settimana, martedì o mercoledì.

L’assemblea dei deputati si riunirà oggi pomeriggio per continuare il dibattito iniziato martedì, quando il ‘quasi ex’ capogruppo Graziano Delrio aveva annunciato le sue dimissioni dopo la richiesta del segretario Enrico Letta di un cambio di passo con l’elezione di capigruppo donna sia a Montecitorio che a Palazzo Madama

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia