I tra partiti maggiormente rappresentati in Parlamento registrano nell’ultima settimana un calo dei consensi. A rilevarlo è il sondaggio di Index Reaserch per Piazza Pulita di La7. L’istituto infatti nei dati aggiornati al 19 dicembre vede Lega, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle in sofferenza, a discapito dei partiti minori, soprattutto Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e Azione di Carlo Calenda.

I TRE BIG IN CALO – Partendo proprio dai tre partiti più importanti, si nota il calo delle intenzioni di voto per la Lega di Matteo Salvini, saldamente il primo partito ma in flessione al 31,8% (-0,4%). Male anche il Pd, che scende al 18,9% (-0,3%) e il Movimento 5 Stelle, che con un -0,2% si attesta al 16%.

L’EXPLOIT DELLA MELONI E GLI ALTRI – Le intenzioni di voto che stanno penalizzando la Lega sembrano dirette ad un altro pezzo della coalizione, Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni supera la doppia cifra e arriva al 10,3%, guadagnando mezzo punto in una settimana. Forza Italia interrompe invece il suo trend negativo e guadagna lo 0,1%, attestandosi al 6,8%. Non sfonda invece Italia Viva: il movimento di Matteo Renzi è stimato da Index al 4,4%, in flessione dello 0,2%.

I PARTITI MINORILa Sinistra, ‘quarta gamba’ del governo Conte 2, si attesta al 2,9%, in risalita dello 0,1%. Azione di Carlo Calenda, l’ex ministro dello Sviluppo Economico, viene stimato al 2,1% e vede aumentare dello 0,3% i consensi, segno di una certa attenzione per la proposta politica di Calenda. I Verdi salgono al 2%, mentre +Europa è stabile all’1,5%. Cambiamo di Giovanni Toti invece raccoglie l’1% tra le intenzioni di voto.