Dopo aver raggiunto il 100% di dosi somministrate del vaccino anti-Covid, la Campania ha ricevuto già questa mattina il primo blocco della nuova spedizione di fiale Pfizer-BioNtech. In totale saranno circa 34mila le dosi che verranno spedite dalla struttura commissariale guidata da Domenico Arcuri, che saranno consegnate a Napoli in tre fasi: oggi, domani e mercoledì.

La spedizione farà rotta a Capodichino, dall’aeroporto quindi l’Unità di crisi regionale farà partire i vari carichi negli hub regionali di vaccinazione. Questa mattina sono arrivate le prime 5mila dosi, con i furgoni scortati dalla polizia che hanno proseguito la loro marcia verso gli hub reginali.  La ripresa delle operazioni di vaccinazione è invece prevista mercoledì alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Al momento, caso unico nel Paese, la Campania si è dovuta fermare nella campagna vaccinale perché sono state somministrate 68.138 dosi di vaccino, il 101,7% delle 67.020 ricevute.

Una percentuale possibile per la suddivisione delle fiale in più dosi operata dal personale sanitario: come previsto dall’Aifa, da alcune fiale è stato possibile ricavare sei dosi e non cinque, come originariamente previsto da Pfizer.

LE POLEMICHE SUGLI “IMBUCATI” DEL VACCINO – Sul caos e le file che si sono venute a creare venerdì e sabato scorso per le operazioni di vaccinazione al Covid Vaccine Center dell’Asl Napoli 1, allestito alla Mostra d’Oltremare, sono emersi nuovi particolari.

Nella giornata di domenica sono stati 41 gli “infiltrati” smascherati. Tra loro c’era anche un noto avvocato amministrativista, come riportato dal Mattino, che è stato allontanato dalla fila direttamente dal manager della Asl Ciro Verdoliva che lo ha riconosciuto. “Mi ha dato tre risposte fasulle, prima che gli dicessi che l’avevo riconosciuto. Poi, hanno visto tutti come l’ho cacciato: così qualcuno si rende conto che non deve venire a farmi fesso”, ha detto piccato Verdoliva.

Già sabato l’Asl aveva denunciato il “comportamento irresponsabile di alcuni, che pur non avendo diritto alla vaccinazione hanno comunque cercato di intrufolarsi creando non pochi rallentamenti allo scorrimento delle code. Nella sola giornata di ieri (venerdì 8 gennaio, ndr), più di 200 persone sono state fatte allontanare dalla fila, e altrettante sono state individuate e allontanate nella giornata di oggi”.