“Ci dobbiamo complimentare con il governatore De Luca perché la campagna ha avuto un grande successo. Lui sa che domani ci sarà una nuova distribuzione di vaccini“. E’ quanto dichiara nel corso della trasmissione ‘Mezz’ora in Più‘ su Rai3 il commissario straordinario all’emergenza Domenico Arcuri.

“Mi chiedo cosa sarebbe successo invece se un governatore avesse tenuto i vaccini ricevuti in un freezer senza averli somministrati” aggiunge Arcuri rispondendo alle parole di De Luca.

Il governatore, in mattinata, ha segnalato che “la Campania ha raggiunto, con il 90%, la percentuale più alta d’Italia nella somministrazione dei vaccini. Oggi in tutte le aziende sanitarie si esauriscono le dosi consegnate alla nostra regione. Questa sera le aziende si fermano per mancanza di vaccini. È questo l’esito di una distribuzione fatta in modo sperequato nei giorni scorsi”.

Arcuri sottolinea poi il primato italiano: “Le opinioni devono lasciare spazio ai numeri. Siamo il primo Paese in Europa per dosi di vaccino somministrate. Anche la Lombardia si sta mettendo a ritmo delle altre”, aggiunge.

Il traguardo è quello di arrivare “a 6 milioni di vaccinati in Italia nel primo trimestre. Fino alla fine del 2020 noi guardavamo il numero dei contagiati e dei deceduti. Ora possiamo guardare anche quello dei vaccinati. Prima c’era solo il buio, ora anche la luce”.

Per Arcuri “riusciremo a vaccinare tutto gli italiani che lo vorranno entro il prossimo autunno. In dieci giorni abbiamo vaccinato 600mila persone”, aggiunge sottolineando che “l’epidemia non è fuori controllo, ma ha ripreso la sua recrudescenza, soprattutto in altri paesi UK, Spagna, e anche in Germania”.