Agguato di camorra a Pianura, periferia occidentale di Napoli, dove un uomo di 55 anni è stato ferito a colpi d’arma da fuoco in circostanze tutte da chiarire. La vittima si chiama Francesco Divano, 55enne già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da più proiettili. L’uomo è stato soccorso da conoscenti e trasportato d’urgenza al pronto soccorso del vicino ospedale San Paolo di Fuorigrotta.

Qui è stato “scaricato” da ignoti che si sono rapidamente dileguati. Divano, secondo quanto accertato momentaneamente dai carabinieri della Compagnia di Bagnoli, all’arrivo in ospedale era cosciente e non dovrebbe essere in pericolo di vita nonostante le ferite riportate. E’ stato ricoverato e non ha potuto fornire versioni su come siano andati i fatti.

Il 55enne nel 2010 è stato arrestato per spaccio di droga in seguito a un blitz avvenuto in un appartamento di via Torricelli, quartier generale fino a qualche anno fa del clan Pesce-Marfella. Negli ultimi tempi invece, in seguito agli arresti e all’avvio della collaborazione con la giustizia di diversi elementi apicali dei due clan locali (Pesce-Marfella e Mele-Romano), la situazione a Pianura è diventata sempre più incandescente.

A contendersi il controllo dello spaccio sono infatti i reduci del clan Pesce-Marfella (guidati Lorenzo Carillo) e quelli del clan Mele-Romano (guidato da Antonio Calone). Numerose le stese registrate negli ultimi mesi. La più recente è avvenuta sabato scorso 17 luglio quando elementi del clan Calone, a bordo di uno scooter T-Max e di una moto, hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco in via Cannavino intorno alle 18. Nel mirino l’abitazione, nella vicina via Torricelli, di Carillo.

 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.