Le attese Olimpiadi di Tokyo potrebbero essere rinviate alla fine del 2020 a causa del diffondersi del coronavirus. L’ipotesi è stata evocata dal ministro giapponese le Olimpiadi Seiko Hashimoto, citato dal quotidiano inglese Independent. Attualmente i Giochi olimpici in terra nipponica sono previsti dal 24 luglio al 9 agosto, ma secondo i termini dell’accordo tra Giappone e Cio, il Comitato Olimpico Internazionale, le Olimpiadi devono tenersi entro il 2020, senza specificare quando.

“Il contratto prevede che i Giochi si tengano entro il 2020. Questo potrebbe essere interpretato come una possibilità di spostarli, ma stiamo facendo tutto il possibile per far sì che si svolgano come previsto”, ha riferito il ministro Hashimoto.

I DECESSI A LIVELLO GLOBALE – A livello globale “vi sono ora un totale di 90.893 casi segnalati di Covid-19 e 3.110 decessi”. A fornire il dato è il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

LA SITUAZIONE IN ITALIA – Ventisette morti in un giorno per il coronavirus, 79 in totale dall’inizio dell’emergenza in Italia. Sono questi i numeri diffusi dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, commissario governativo, nel consueto punto giornaliero con la stampa. Le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia sono invece 2.263, “ci cui l’88% sono situate in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto”, ha precisato Borrelli. A questi vanno aggiunti i 160 guariti, undici in più rispetto a lunedì. L’uomo più anziano deceduto per il coronavirus, come riferito alla stampa da Borrelli, aveva 101 anni. Il più giovane tra i deceduti oggi per il Covid-19 aveva invece 55 anni.

IN FASE DI SVILUPPO OLTRE 20 VACCINI – Un vaccino contro il coronavirus “al momento non esiste” ma secondo il direttore generale dell’Oms Ghebreyesus, “sono in corso studi clinici su terapie e sono in fase di sviluppo più di 20 vaccini”.

NEGATIVI I TAMPONI DELLA GIUNTA LOMBARDA – Sono tutti negativi gli esiti dei tamponi per l’accertamento del coronavirus effettuati questa mattina ai componenti della Giunta regionale a seguito della positività riscontrata nella notte per l’assessore Alessandro Mattinzoli”. Lo riferisce l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. “I test sono stati eseguiti – conclude Gallera – in ottemperanza con le procedure previste dai protocolli di Regione Lombardia, condivise con il ministero della Salute e l’Istituto Superiore di sanità per gli operatori pubblici che svolgono funzioni ritenute essenziali”.