Il calciatore dell’Arsenal Pierre-Emerick Aubameyang, 31 anni, ha annunciato di aver contratto la malaria. L’attaccante della nazionale gabonese proprio durante un viaggio in Gabon, nell’Africa centrale, a fine marzo, si è ammalato. Ancora non si sa quando il giocatore potrà ritornare sul campo inglese. Ha fatto sapere lui stesso che le sue condizioni sono in via di miglioramento.

La malaria è stata anche la causa per la quale l’attaccante non ha potuto partecipare alla partita Premier League contro lo Sheffield United, poi vinta per tre a zero dai Gunners di Londra. Aubameyang dovrà però saltare anche il ritorno dei quarti di finale di Europa League, questa sera, a Praga contro lo Slavia. L’attaccante ha recentemente firmato un nuovo contratto triennale con l’Arsenal.

Ciao ragazzi, grazie per tutti i messaggi e chiamate – ha scritto il giocatore nella didascalia della sua foto su Instagram che lo ritrae in ospedale – Sfortunatamente, ho contratto la malaria mentre ero con la nazionale in Gabon qualche settimana fa. Ho passato qualche giorno in ospedale questa settimana ma giorno dopo giorno mi sento sempre meglio.

Nella pubblicazione della foto ha anche ringraziato i medici dell’ospedale che hanno “rilevato e curato il virus così velocemente. Non mi sentivo molto bene nelle ultime due settimane, ma presto tornerò più forte che mai!”. L’ultima frase della didascalia l’ha dedicata alla sua squadra: “Guarderò i miei ragazzi da qui ora, è una partita importantissima per noi! Andiamo a prenderci la vittoria“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aubameyang Pierre-Emerick (@auba)

Laureata in relazioni internazionali e politica globale al The American University of Rome nel 2018 con un master in Sistemi e tecnologie Elettroniche per la sicurezza la difesa e l'intelligence all'Università degli studi di roma "Tor Vergata". Appassionata di politica internazionale e tecnologia