Sembra quasi una macchina 50, il nuovo veicolo elettrico che sta spopolando in Cina. Hong Guang Mini Economic Vehicle (EV) è l’auto compatta che si sta rivelando un grande successo per la principale casa automobilistica cinese SAIC Motor. Il prezzo d’acquisto parte da 4.500 dollari fino ad arrivare ad un massimo di 5mila per il modello aggiornato che prevede l’aria condizionata. Entrambi i modelli arrivano ad una velocità di 100 km/h e possono ospitare un massimo di quattro persone.

Hong Guang Mini EV è stata costruita insieme al gigante automobilistico statunitense General Motors.  La partnership di joint venture, SAIC-GM-Wuling, è conosciuta localmente come Wuling e vuole esportare l’auto EV anche all’estero, il prima possibile. Per l’Europa molto probabilmente il prezzo d’acquisto raddoppierà a causa dei requisiti ambientali europei.

Nonostante la Cina è il mercato più grande di Tesla dopo gli Stati Uniti, le vendite dell’auto elettrica economica sono stata il doppio di quelle di Testa. Solo nel mese di gennaio hanno superato Tesla di quasi due a uno. Il modello cinese è ancora indietro rispetto a quello americano per quanto riguarda batteria, autonomia e prestazioni.

Shaun Rein, amministratore delegato del China Market Research Group ha detto alla BBC  che: “Il governo cinese è seriamente intenzionato a ridurre l’inquinamento e diventare il leader globale nell’adozione e nella promozione dell’innovazione dei veicoli elettrici. Per promuovere i veicoli elettrici, il governo cinese offre targhe gratuite e garantite”. In molte città, possono essere necessari mesi, se non anni, per ottenere una targa per un motore a benzina attraverso vari sistemi di aste.

Laureata in relazioni internazionali e politica globale al The American University of Rome nel 2018 con un master in Sistemi e tecnologie Elettroniche per la sicurezza la difesa e l'intelligence all'Università degli studi di roma "Tor Vergata". Appassionata di politica internazionale e tecnologia