Fedez torna a casa. A distanza di 10 giorni dall’operazione per la rimozione di un tumore endocrino al pancreas, il cantate è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele a Milano. “Sto bene, è sempre bello uscire dall’ospedale” le prime parole dette da Fedez, poco dopo mezzogiorno, accompagnato dalla moglie Chiara Ferragni. La coppia ieri aveva pubblicato sui social alcune foto dalla stanza del reparto: “Grazie per essere sempre la mia roccia” ha commentato il rapper. Dopo aver camminato fino alla macchina ed essere salito in auto, Fedez ha salutato e ringraziato i presenti,

“Tornare a casa per me sarà tornare a vivere”, aveva detto il cantante in una storia Instagram, mentre era in videochiamata con il figlio Leone. Dopo l’intervento dello scorso 22 marzo, il primiario di Chirurgia del pancreas al San Raffaele, il dottor Massimo Falconi, ha commentato: “I tumori neuroendocrini del pancreas sono una minoranza. Ma hanno una prognosi diversa, generalmente migliore. Il messaggio da dare è che si tratta di un tipo di tumore che, rispetto all’adenocarcinoma pancreatico, ha fortunatamente maggiori possibilità di cura”.

Lo scorso 24 marzo, Fedez spiegò, sempre via social, la diagnosi: “Settimana scorsa ho scoperto di avere un raro tumore neuroendocrino del pancreas. Uno di quelli che se non li prendi per tempo non è un simpatico convivente da avere all’interno del proprio corpo. Motivo per il quale mi sono dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico durato sei ore per asportarmi una parte del pancreas (tumore compreso). A due giorni dall’intervento sto bene e non vedo l’ora di tornare a casa dai miei figli. Ci vorrà un po’“. Poi il ringraziamento ai sanitari: “Grazie ai medici, chirurghi e infermieri che mi sono stati accanto in questi giorni intensi. Un grazie immenso anche per tutti i messaggi di supporto e di positività che mi avete fatto arrivare”.

Dopo le parole di Fedez sulla sua malattia, Chiara Ferragni ha pubblicato sul suo profilo Instagram uno scatto insieme al marito, sempre dall’ospedale, spiegando: “Avevamo paura di tutto: la sua diagnosi, l’intervento, la guarigione, la nostra vita e la situazione della nostra famiglia. L’operazione di martedì è andata bene, ora si sta riprendendo e speriamo che questo sia solo un brutto ricordo che ci ha insegnato, ancora una volta, l’importanza di godersi la vita al massimo tutti i giorni”. L’imprenditrice ha poi ringraziato “tutte le persone che ci hanno fatto sentire il loro amore, ci hanno aiutati e hanno detto una preghiera per noi, ci ha dato molta forza”. 

Fedez, dopo l’annuncio del suo ‘problema di salute’, aveva infatti ricevuto moltissimi messaggi di sostegno da parte di amici, colleghi, fan e volti noti dello spettacolo.

“Ci siamo presi un po’ di tempo dai social”

Il silenzio social nei giorni successivi all’annuncio della malattia di Fedez- che si era ipotizzato fosse legata alla diemelinizzazione, scoperta nel 2019 – non era passato inosservato, considerando che la coppia ha sempre condiviso la propria vita professionale e privata su Instagram, dove sono seguiti da milioni di follower. E infatti oggi la fashion blogger ha spiegato in un altro post come hanno trascorso il tempo prima dell’intervento, confermando come si fossero ritagliati dei momenti lontano dai social, con tanto di foto a immortalarli. “Ci siamo presi un po’ di tempo lontano dai social media, abbiamo trascorso più tempo possibile con i bambini, siamo andati a fare molte visite ed esami, siamo andati a passeggio, abbiamo mangiato un gelato seduti su una panchina” ha scritto la Ferragni.

Ma non solo. L’imprenditrice ha raccontato inoltre che Fedez “ha passato un po’ di tempo con i suoi amici più cari, ha registrato della musica (lui l’ha fatto e io ho ascoltato), è andato a dormire con Leone nel nostro letto (di solito dorme nella sua stanza) e ha festeggiato il suo quarto compleanno”.

Le ultime parole sono dedicate alle sue emozioni: “La maggior parte di questo tempo mi sono sentita come se tutto fosse offuscato: era come se il tempo si fosse fermato e ho avuto paura come mai prima d’ora che potesse succedere qualcosa di brutto. Grazie alla vita per aver cambiato le cose per il meglio”.

 

Redazione