Record di contagi e di tamponi nel bollettino di venerdì 13 novembre. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi accertati sono 40.902, tremila più del giorno precedente (37.978). I tamponi processati sono stati 254.908 (oltre 20mila più di ieri). Il dato sul tasso di positività resta pressoché invariato: 16,0% (-0,1%).

Le vittime restano alte, ben 550 (quasi 200 più di ieri), per un totale che tocca quota 44.139 dall’inizio della pandemia mentre il dato relativo ai casi totali arriva a 1.107.303. Le persone

I soggetti attualmente positivi sono 663.926 (+28.872), mentre 11.480 sono le persone guarite nelle ultime 24 ore, portando il totale a 399.238.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono complessivamente 3.230, 60 in più rispetto a giovedì 12 novembre, mentre i ricoveri ordinari sono 1.041 in più, per un totale di 30.914. In isolamento domiciliare vi sono invece 629.782 persone.

La regione che doppia tutto a livello di nuovi casi è la Lombardia con 10.634 positivi, seguita dal Piemonte 5.258 e dalla Campania con 4.079. Lombardia e Piemonte sono maglia nera anche per quanto riguarda i ricoveri ospedalieri, seguite però dal Lazio e dall’Emilia Romagna. Lombardia, Piemonte e Lazio sono anche i territori più in difficoltà nelle terapie intensive. La regione meno colpita è il Molise, che ha anche il minor numero di ricoveri e terapie intensive