Scendono i decessi nelle ultime 24 ore, torna a salire invece l’indice di positività. È quanto emerge dal bollettino diffuso dal Ministero della Salute sull’andamento dell’epidemia di Coronavirus in Italia. I nuovi casi sono stati 16.974, sostanzialmente in linea col dato di ieri (16.168), col totale dei casi, compresi guariti e decessi, arrivato oggi a quota 3.826.156.

I morti registrati nelle ultime 24 ore sono stati 380, in calo rispetto ai 469 di mercoledì, col totale salito oggi a 115.937 vittime da febbraio 2020, quando è iniziato il monitoraggio ufficiale dell’epidemia.

Sono invece 3.200.196 le persone guarite o dimesse dagli ospedali: di queste 21.220 sono uscite “dall’incubo” nelle ultime 24 ore.

I tamponi, sia molecolari che antigenici, processati sono stati 319.633, ovvero 15.133 in meno rispetto a mercoledì, quando erano stati 334.766. Il tasso di positività è salito oggi al 5,3%, in aumento in confronto al 4,8% di ieri: ciò vuol dire che su 100 tamponi poco più di cinque risultano positivi.

Le persone attualmente positive nel Paese sono 510.023, in calo di 4.637 unità.

Quanto alla pressione sugli ospedali, si registra un calo nelle degenze ordinarie e non per il terzo giorno consecutivo. Sono infatti 25.587 i ricoverati nei reparti ordinari, con un calo di 782 pazienti, mentre i posti letto occupati in terapia intensiva dai malati più gravi sono 3.417 (-73). Il saldo con i nuovi ingressi in terapia intensiva fa segnare un +211.

A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (2.722), la Campania (2.224), la Puglia (1.867) e la Sicilia (1.450).

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia